Marcia delle donne e degli uomini scalzi a La Spezia venerdì 11

LA SPEZIA– Anche La Spezia aderisce alla “Marcia delle donne e degli uomini scalzi“, in programma venerdì 11 in molte città italiane. L’iniziativa, che parte da Venezia, è stata ideata da donne e uomini di cultura, spettacolo, del mondo del giornalismo nei giorni in cui, dopo le stragi del Mediterraneo, abbiamo visto profughi che scappavano da guerre, fame e miseria, essere respinti o marchiati sulla pelle.
Chi partecipa alla marcia vuol far sapere di essere dalla parte di tutti quegli uomini (e donne) che percorrono scalzi chilometri e chilometri in cerca di salvezza. 

Nella nostra città la manifestazione partirà da Piazza Ramiro Ginocchio (davanti al Museo Lia), per percorrere Via Prione e giungere al mare, al Molo Italia. L’appuntamento è alle ore 18.
Aderiranno, tra gli altri,  l’Associazione Mediterraneo e Rifondazione Comunista (che aderisce anche alla Marcia genovese, a partire dalle 17 in Piazza De Ferrari).

A Venezia, invece, i manifestanti raggiungeranno la Mostra Internazionale del Cinema.

Cosa richiedono
1. certezza di corridoi umanitari sicuri per vittime di guerre, catastrofi e dittature
2. accoglienza degna e rispettosa per tutti
3. chiusura e smantellamento di tutti i luoghi di concentrazione e detenzione dei migranti
4. creare un vero sistema unico di asilo in Europa superando il regolamento di Dublino

I primi firmatari
Lucia Annunziata
Don Vinicio Albanesi
Gianfranco Bettin
Marco Bellocchio
Don Albino Bizzotto
Elio Germano
Gad Lerner
Giulio Marcon
Valerio Mastrandrea
Grazia Naletto
Giusi Nicolini
Marco Paolini
Costanza Quatriglio
Roberto Saviano
Andrea Segre
Toni Servillo
Sergio Staino
Jasmine Trinca
Daniele Vicari
Don Armando Zappolini (CNCA)
Mauro Biani, vignettista de il Manifesto
Fiorella Mannoia
Frankie Hi Nrg
Maso Notarianni
Ascanio Celestini
Amnesty International Italia
CGIL Nazionale
Emergency
Arci
Acli
Terres des Hommes
Mani Tese
Medici Senza Frontiere

donneuominiscalzi.it

Advertisements
Annunci
Annunci