Massimo Nardini (capogruppo d’opposizione a Porto Venere) precisa alcune questioni

PORTO VENERE– Riceviamo e pubblichiamo da Massimo Nardini, capogruppo di opposizione del Comune di Porto Venere, in risposta a un articolo da noi pubblicato in data 31/08/15. (Schiaffo a Cozzani…).

I giorni scorsi abbiamo avuto dalla Redazione di La Spezia Oggi News l’ennesima lezione su come si dovrebbe fare opposizione alla Giunta Cozzani. Si ritiene doveroso fornire alcune precisazioni onde evitare che in seguito si riferisca su argomenti di interesse della collettività in maniera non corretta e, ci sia consentito, non sempre rispondente alla realtà dei fatti.

Sin dall’insediamento della Giunta Cozzani il Gruppo Consiliare di opposizione ha seguito con attenzione l’operato della Giunta soprattutto nei confronti di talune pratiche aventi effetti significativi rivolti in modo diretto ai cittadini, a nostro avviso in misura fortemente negativa sia sotto il profilo economico che sociale. Ci vengono in mente questioni rilevanti per la collettività, ad esempio l’impianto tributario-fiscale adottato dall’Amministrazione in questo biennio di mandato, tradotto in pratica nell’aumento delle tariffe di servizi e nella gestione dei tributi, vedi IMU, TASI, TARI, e da ultimo il tentativo di istituire una nuova tassa ai propri cittadini: l’ADDIZIONALE IRPEF. Ancora, l’associazione dei servizi essenziali con il Comune di Beverino, ritenuta non pertinente sotto vari profili, in particolare sullo sbandierato risparmio di risorse finanziarie. Non ultima la gestione degli esercizi finanziari, sia in fase di bilancio di previsione che di rendiconto, compresi i rilievi della Corte dei Conti. E non vogliamo tralasciare l’interesse rivolto all’ex scuola di Fezzano, per la quale ci siamo sempre strenuamente battuti, di cui abbiamo letto nei giorni scorsi di tutto e di più.

La vicenda sconcertante relativa ai PEEP, condotta dall’Amministrazione Cozzani in maniera a dire poco spregiudicata sotto il profilo giuridico-amministrativo, è stata sin dall’inizio seguita con la dovuta attenzione assumendo nelle pertinenti sedi le opportune iniziative (vedi interpellanza del 29/11/2013), fornendo alla cittadinanza informazioni ed aggiornamenti sullo sviluppo della questione. (vedi comunicato relativo al C.C. del 30/05/2015).

Spiace peraltro notare che le notizie tratte dal comunicato di Redazione del 31 agosto scorso non siano corrispondenti alla realtà dei fatti. In primo luogo il TAR della Regione Liguria con propria Ordinanza ha accolto l’istanza cautelare avanzata dalla Coop. La Marinara, con sospensione dell’esecuzione della delibera del Consiglio Comunale relativa al PEEP di Fezzano, fissando l’udienza di merito al 7 aprile 2016. L’esito del contenzioso quindi è ancora da definire in sede giurisdizionale. La pronuncia del TAR Liguria assume senza alcun dubbio un significato positivo nel contesto della vicenda e getta pesanti ombre sull’operato dell’Amministrazione Cozzani come abbiamo sempre sostenuto, ma il contenuto di un atto così importante deve essere esposto alla collettività in modo corretto.

In questa occasione però non ha rilevanza uno sterile elenco delle questioni delicate a cui abbiamo prestato il dovuto interesse, ma il come ciò è stato fatto. Un’opposizione seria svolge il proprio ruolo nelle pertinenti sedi istituzionali, nel nostro caso in Consiglio Comunale, cercando di sensibilizzare l’Amministrazione su pratiche non ritenute congrue per la cittadinanza e fornire il proprio contributo se accolto. Non è nostra abitudine “urlare” mediaticamente sul web o su blog di varia natura.

La questione relativa al PEEP (che peraltro riguarda complessivamente le previsioni urbanistiche del territorio comunale) è stata portata in più occasioni all’attenzione del Consiglio Comunale. E’ stata tenacemente contrastata la variante strisciante perseguita da Cozzani per sostituire edificazioni destinate alla prima casa con una vera e propria speculazione edilizia destinata alle case vacanza. Una attenta lettura dei verbali del Consiglio dimostra che il Gruppo di opposizione svolge il proprio ruolo con competenza e responsabilità, rivolgendo attenzione e cura ai problemi della cittadinanza.

Nell’interesse della collettività noi preferiamo proseguire nell’opposizione alla Giunta Cozzani con i nostri soliti comportamenti responsabili, tralasciando vicende personali che il cittadino è pienamente in grado di  valutare e giudicare a prescindere dagli orientamenti politici. Le urla mediatiche le lasciamo volentieri ad altri.

Il capogruppo Massimo Nardini

Advertisements
Annunci
Annunci