“Fatti di forgia” di Alberto Dezzolla, un libro edito da Fratelli Frilli Editori

Disoccupati, rottamai, dirigenti, zingari, contadine, operai sono gli eterogenei personaggi che animano i racconti di “Fatti di forgia“, intrecciando storie di lavoro, vita, amore e sesso all’ombra del Siderurgico di Taranto. Figure strappate per necessità o ambizione a tradizioni, consuetudini, stili di vita in minore e proiettate nella grande fornace dello stabilimento non diversamente dal ferro e dal carbone, trasformatori e trasformati essi stessi. Disadattati spesso, aspirando a un riscatto o inseguendo un sogno irrealizzabile nella cruda quotidiana fatica di vivere. Le loro storie forgiano un ideale, a volte anche un po’ surreale, via dell’acciaio che lega, attraverso percorsi non sempre lineari, Genova al Sud.

forgia

L’autore
Alberto Dezzolla, genovese, ha 50 anni e lavora a contatto con il mondo siderurgico dalla fine dell’università. Il suo lavoro lo porta a incontrare gente di fabbrica in varie parti del mondo. Questi racconti sono il frutto dei suoi anni di formazione passati nel Centro Siderurgico di Taranto.

Fatti di forgia è un libro di Fratelli Frilli Editori.

Advertisements
Advertisements
Advertisements