Muscolai spezzini, l’accordo con Forcieri e la mancata protesta alla Marineria

LA SPEZIA– Avevano annunciato un vero e proprio blitz alla cerimonia d’inaugurazione della Festa della Marineria e addirittura la chiusura del banco dei muscoli, posizionato lungo la Passeggiata Morin. I muscolai, in questa prima giornata di Marineria, dovevano fare il botto, ma in mattinata l’Autorità Portuale li ha incontrati e il Presidente Lorenzo Forcieri ha firmato un accordo, nel quale prende atto delle problematiche che affliggono le attività di mitilicoltura e afferma che è interesse di entrambe le parti sviluppare e incentivare l’attività delle cosiddette vigne del mare. Con il documento l’AP s’impegna a rinnovare i vivai, ottenere il marchio Dop o Igp per i muscoli spezzini e un sostegno economico per limitare il disagio successivo alla moria di mitili del febbraio scorso. Soddisfatti, anche se non tutti, da queste promesse (che, ci auguriamo, Forcieri manterrà), i muscolai, dopo aver discusso tra loro, hanno deciso di non rovinare la festa. 

Insomma, finisce tutto a tarallucci, pardon, muscoli e vino (bianco).

Advertisements
Annunci
Annunci