Guerri : “Allagamenti, ancora una prova di cattiva amministrazione alla Spezia”

LA SPEZIA– “I diffusi allagamenti e i relativi disagi che si sono verificati nella nostra città – dalle vie del centro a zone periferiche come La Chiappa, Fossamastra e Montepertico – dopo l’evento atmosferico delle ultime ore dimostrano ancora una volta che la prevenzione idrogeologica e la costante pulizia e manutenzione dei canali e delle vie d’evacuazione delle acque piovane costituiscono per la comunità spezzina una necessità prioritaria e imprescindibile, a quanto pare non adeguatamente corrisposta da chi ha in carico le sorti del nostro territorio.
Il fatto che abbia piovuto molto non basta a spiegare né a giustificare quanto accaduto. Anche quest’anno, come in ciascuno degli anni passati, ho fatto presente la necessità che i lavori di prevenzione, consistenti nella pulizia dei corsi d’acqua, dei tombini, delle caditoie, delle bocche di lupo e delle stesse superfici stradali, venissero adeguatamente garantiti in estate, non solo per ragioni igieniche e di decoro, ma anche perché la città non venisse colta impreparata dalle precipitazioni. Non solo quelle autunnali (che fanno comunque presto ad arrivare e a far danni), ma anche quelle estive, la cui violenza e pericolosità sono ormai ben risapute. È motivo di indignazione vedere cittadini e attività economiche nuovamente alle prese quest’oggi con i disagi e i danni prodotti da alcune ore di pioggia seppur intensa. Soprattutto risulta inaccettabile che questo si sia verificato, per l’ennesima volta, in zone (come via Arzelà e via Castrucci alla Chiappa o via Levanto a Fossamastra) dove è già ben nota l’esistenza di un forte rischio alluvionale, documentato dai numerosi allagamenti già accaduti a ripetizione nel corso degli ultimi anni e dalle costanti segnalazioni con cui abbiamo assiduamente richiesto tempestivi interventi e definitive soluzioni all’amministrazione comunale.”
Giulio Guerri – consigliere comunale (gruppo “Per la Nostra Città“)

Advertisements
Annunci
Annunci