Sette ordinanze di chiusura immediata per altrettante sale slot e videolottery a La Spezia

LA SPEZIA– Le sette sale, aperte dopo il 2012, non rispettano il regolamento comunale che prevede una distanza minima di 300 metri di queste attività dai cosiddetti luoghi “sensibili“: scuole, ospedali, caserme, luoghi di culto. I controlli sono scattati a tappeto dopo l’articolo di denuncia di Laspeziaoggi (articoli del 19 e 22 maggio) che aveva già portato alla chiusura immediata di una sala slot di Via del Popolo (link).

Raggiunto al telefono, l’assessore Corrado Mori ha dichiarato che probabilmente le 7 sale in questione avevano solo la parziale autorizzazione della Questura, ma mancava quella del Comune.

Advertisements
Advertisements
Advertisements