Brin in Festa, ultima settimana di eventi

LA SPEZIA– Ultima settimana di eventi per la rassegna “Brin in festa”, il programma eventi organizzato dal Comune della Spezia che ha animato la piazza dell’Umbertino da giovedì 18 giugno.

Mercoledì 19 agosto alle 21.30 si conclude la rassegna “Cinema in piazza” con la proiezione del film “Un ponte per Terabithia” per la regia di Gabor Csupo (durata 95 min. – USA 2007). Jesse è un ragazzino che ha un amore per il disegno e la pittura. La famiglia e la scuola, però non gli danno credito e, spesso, è irriso da qualche bulletto di classe. L’improvvisa e magica amicizia con Leslie lo conduce in un mondo di fantasia, dove la creatività può essere liberata. La Disney è da sempre stata maestra nel genere per famiglie, e questo viaggio nel fantastico, ha la particolarità di non essere contaminato da incantesimi potteriani ed esseri ultraterreni, ma si basa principalmente sulla capacità umana di immaginare. Il piccolo e classico scuolabus in cui si verificano gli scontri più accesi si confronta con gli spazi aperti del bosco, mettendo in parallelo acerbe ostilità e amicizia universale. È forse la semplicità di questa opera a essere vincente, perchè gli effetti speciali, sono presenti, ma con moderazione, per lasciar parlare l’umanità. Il regno di Terabithia è il prodotto della fantasia di due ragazzi, che immaginano tutto ciò che vedono. Nell’evoluzione di questo genere cinematografico, c’è un aspetto da non sottovalutare. È come il film veicola un messaggio parlando ai giovani e agli adulti, innalzando la solita morale a qualcosa di più concreto, in una società in cui i confini fra adolescenza e maturità sono labili e quasi scompaiono per la velocità di crescita forzata dall’effetto dei media. Di conseguenza, Un ponte per Terabithia non è un percorso verso uno scontato lieto fine, ma un cammino verso una luce, un’apertura che ha il sapore di un piccolo sogno.

Venerdì 21 agosto alle 21.30 si esibiranno sul palco di Piazza Brin due band spezzine: Pogaroba e Alterego.
Gli Alterego sono una tribute band dei Negrita composta da Angelo Lana alla voce; Paolo Baldi alla Chitarra: Simone Dionisio al Chitarra; Diego Magi al Basso; Federico Colla alla Batteria.
I Pogaroba,nascono a Le Grazie nel 2007 e si dedicano da subito al genere Folk-rock, Patchanka. La band è composta da Jaccio voce e kazoo, Vivi chitarra solista e voce, Betto chitarra ritmica e voce, Matte basso, Ema batteria e Nico percussioni e rumori. I Pogaroba si formano dall’idea di formare un gruppo che suonasse principalmente dal vivo, con un potente impatto ritmico e una scelta musicale variegata. La formazione di sette elementi è composta da musici provenienti da diverse realtà: heavy metal, reggae, rumba catalana, rock, jazz per dar vita ad un sound originale, chi parla bene direbbe Patchanka, un non genere appunto. Nel primo periodo si concentrano sull’esecuzione di cover riarrangiate a modino per poi passare alla scrittura di brani propri.

Sabato 22 agosto alle 21.30 è in programma il quarto ed ultimo appuntamento con il progetto di Francesco Tassara dal titolo “Voci”. “Voci” è un progetto di arte partecipata a cura di Francesco Tassara in collaborazione con Associazione Labulé e Centro Giovanile Dialma Ruggiero. “Voci” è un percorso in quattro episodi che ha coinvolto quattro gruppi di lavoro, composti da persone del quartiere, che raccontano storie di Piazza Brin. Un viaggio in quattro cortometraggi che faranno conoscere la realtà di Piazza Brin, colta dall’obiettivo sapiente di Francesco Tassara.

Advertisements
Annunci
Annunci