Il Direttore Sanitario Andrea Conti demansiona i medici e danneggia ancora una volta la Sanità spezzina

LA SPEZIA- Il Direttore Sanitario della ASL Spezzina, Andrea Conti, vorrebbe ridurre gli incarichi e le strutture, in barba al benessere dei malati, demansionando i medici al fine di risparmiare denari per farsi trovare in pari con leggi che avrebbero dovuto venire applicate anni fa. Perché lo fa proprio adesso? Ovviamente perché il buon Conti aspira a diventare il prossimo Direttore Generale.

L’operazione danneggerà inevitabilmente i malati, perché i risparmi della Sanità non possono essere fatti sulla loro pelle. Senza contare che medici soddisfatti della loro posizione organizzativa lavorano meglio di medici demansionati e umiliati.
Disse Enrico Berlinguer il 26 novembre 1982 ai vertici di Confindustria che “non si risana l’economia del Paese sulla pelle dei cittadini“. Ugualmente non si risana la Sanità sulla pelle dei malati.

Ribadiamo inoltre fermamente che i 4 direttori della ASL 5 (Conti, Conzi, Canini e Carlucci) occupano quei ruoli da tantissimi anni, nonostante la legge anticorruzione ne preveda la rotazione. E in questi anni, inoltre, hanno lavorato anche male.

 

Advertisements
Annunci
Annunci