Monterosso, sabato 1 inaugura “Equilibri”, la personale di Federica Gargani

 MONTEROSSO– Sabato 1 Agosto ore 18.00 si terrà, presso la Sala mostre del Palazzo Comunale, l’inaugurazione della mostra di pittura  dell’artista Monterossina Federica Gargani. 

Federica dal 2012 al 2014 ha vissuto in India; la passione per la pittura abbinata a tempo libero le ha dato la possibilità di conoscere una cultura molto distante da noi, approfondendo temi  importanti giocati tutti su equilibri precari nella condizione di vita quotidiana  della donna indiani e mixare la propria arte con la conoscenza del territorio delle 5 Terre e delle donne che vi abitano e lavorano.

Equilibri è il titolo della mostra che si protrarrà fino al 10 agosto. L’esposizione celebra quelle donne che svolgono umili lavori e arrivano a raccontare il territorio nel quale Federica è nata e dove saltuariamente torna a respirare quei  profumi che riportano a gli anni della fanciullezza. Le opera celebrano sia la bellezza di quelle donne che in India sembrano essere invisibili in quanto si tratta di donne ‘fuori casta’ che si dedicano ad umili lavori e che collaborano al mantenimento della loro famiglia, donne che si accendono una nuova luce quando si accorgono di essere fotografate. L’interesse è rivolto al territorio e alle donne che lo abitano, in particolare a quelle che con i loro cesti in testa   tornano dagli  orti. Reminiscenze delle lezioni di equilibrio della nonna Lina che si muoveva con    tanta eleganza nel sentiero di ritorno dal ‘Corone’. In un’epoca dove ormai tutto è cambiato e meccanizzato, ancora oggi il territorio delle 5 Terre, con i suoi stretti ed impervi sentieri , ha bisogno di una cura di tipo antico, e da qui la sua magia ed il desiderio di rappresentarlo.

Federica ha iniziato la sua formazione artistica  da bambina sotto la guida del nonno Cesare, che le aveva costruito un cavalletto per poterlo seguire durante le sedute all’aperto. Si è diplomata al Liceo Artistico e poi laureata in Architettura, ha esposto le sue opere incoraggiata da consensi di critica e pubblico. Dal primo premio conseguito nel lontano 1984 ne sono arrivati altri a seguito della partecipazione a mostre estemporanee e collettive.

 

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci