Il Palio del Golfo 2015 sarà a ritmo di Samba

LA SPEZIA– Si preannuncia animato il fine settimana del Palio a La Spezia; giungeranno infatti da diverse città d’Italia alcune tra le band di percussioni di strada che si dedicano al Samba e ai ritmi brasiliani in genere per il megaraduno di Samba al Palio. Una quindicina di band che animeranno il centro città.

Giovedì 30
L’apertura del festival è affidata agli Houba Sambarock, (in foto) band d’oltralpe, precisamente vengono da Montauban, in Francia. Alle 22.00 al Villaggio del Palio, in passeggiata Morin, nel palco centrale si esibirà questa sconvolgente band di percussioni, aggressiva e punk che suona un genere che dal Brasile trae solo ispirazione per poi elaborare un genere che assomiglia più al rock irriverente dei Clash che non ai delicati ritmi brasileri. Una variante del Samba che prende piede in Europa e demolisce i canoni estetici della musica brasiliana. Una provocazione a regola d’arte.
A seguire, sempre sul palco del Villaggio, ci saranno i Galera Paletta, band brasiliana di Anna Menchinelli che ritroverà invece i suoni della tradizione del samba, dell’Axè, della Musica Popolare brasilera e accompagnerà il pubblico in un viaggio notturno alla scoperta delle canzoni più belle del panorama brasiliano. Si aspettano anche ospiti per questa performance vista la grande passione per questa musica che da sempre anima i musicisti della nostra città.

Venerdì 31
Alle 10.00 del mattino presso il palco della Musica si aprirà invece il workshop organizzato dal festival dedicato ai suonatori di samba di tutta Italia che elaboreranno nei tre giorni un esempio di Samba Enredo, una vera storia raccontata in musica, genere tipico del Carnevale di Rio, dove i gruppi di ritmisti accompagnano i cantanti nella parata del Sambodromo. Tradizione e innovazione si incontrano in questo genere che in Brasile gode di attenzione e tifo al pari del Calcio.
Il seminario, gratuito, è rivolto a chi ha un minimo di esperienza di batucada e dei suoi strumenti, che sono il Surdo, la caixa, l’agogo, il tamborime, il repinique, lo chocallo….
Venerdì alle 20.30 avremo la sfilata delle band come apertura della sfilata delle Borgate del Palio, tradizionale appuntamento di presentazione delle Borgate Marinare che quest’anno viene “aperto” da 5 band di strada afrobrasiliane (in gergo si chiamano Baterie o Blocos) : Maracatù Estrela do Boi da Milano, Banda Berimbau da Trieste, Mistura Maneira da Roma, Unidos de Napoles e gli spezzini Batebalengo, band spezzina anima promotrice del Festival…
Intanto per le strade del centro Houbà Sambarock e al Villaggio del Palio, alle 23.00 Galera Paletta & Friends per fare notte…

Sabato 1
Consueto workshop mattutino e nel pomeriggio un primo assaggio alle 18 con le band viste il venerdì , Legau da Metro da Brescia, Pedrasamba da Pietrasanta, Sambaradan da Bologna, Bloko Intestinao da Treviso e Houba.  Le stesse band animeranno poi la serata, più il Bloco Unidos Maravilha, supergruppo dal triveneto che unisce più band, la notte bianca del palio, in tutto il centro città e rallegreranno la Cena delle Borgate in Corso Cavour con un effetto esplosivo per la carica che i gruppi trasmetteranno e la pacifica anche se rumorosa invasione della città da parte di questi gruppi di percussioni. Sarà come vedere 10 Batebalengo in città, che li conosce bene e da anni li apprezza e li “sopporta”.

Domenica 2
Gran finale  dalle 11 al Villaggio del Palio: i partecipanti al Festival si uniranno tutti insieme per la costruzione di due brani musicali che verranno eseguiti da oltre 100 ritmisti e una band sul palco, alle 15.00 come saluto alla città e buon augurio per il palio che verrà disputato nel pomeriggio.

Ci auguriamo che il festival Samba al Palio riceva l’attenzione che merita, ci scusiamo fin d’ora per il “rumore” pur piacevole che la città accoglierà, ne siamo sicuri, con entusiasmo e partecipazione, gettando le basi, dopo questa prima edizione sperimentale per una prossima ancora più grande e partecipata con la prospettiva futura di un grande festival di genere al momento unico in Italia. Il nostro ringraziamento va al Comitato del palio del Golfo, al Presidente Gianello e all’Assessore al palio Tartarini, con gli ufficidel Comune che ci hanno supportato per accogliere al meglio tutti i ritmisti partecipanti. Ringraziamo lo Spazio Boss per il supporto logistico e la collaborazione, i ristoranti che accoglieranno gli ospiti e chiediamo anche ai ristoratori e i bar della città di “occuparsi” dei gruppi quando saranno in giro a suonare, provvedendo, ci affidiamo al loro buon cuore, alla refrigerazione dei musicisti con dell’acqua, semplice acqua…

(Pietro Sinigaglia)

Advertisements
Annunci
Annunci