Follo in Scena: giovedì 23 luglio lo spettacolo teatrale “Pinocchia”

FOLLO – Giovedì 23 luglio, alle ore 21, presso la Nuova Struttura Polivalente di Follo, andrà in scena Pinocchia (Regia di Alfonso Di Maria, autore Stefano Benni), all’interno della rassegna Follo in Scena 2015 (ingresso gratuito).

Come si può facilmente intuire dal titolo, Pinocchia è un testo liberamente ispirato al capolavoro collodiano. Da non perdere questa versione, ancora più divertente, della compagnia Una Tantum. Della fiaba originale, oltre ad alcuni personaggi centrali, rimangono soltanto alcune tematiche come, ad esempio, l’eterna questione “bugia/verità”. Ma mentre nella fiaba di Collodi emerge il bisogno di perseguire a tutti i costi un mondo perfetto e ideale in cui la menzogna non esiste, nella versione di Benni emerge la presa di coscienza dell’impossibilità reale della verità: perfino “la natura è bugiarda!”. Diversi e attualissimi sono gli spunti di riflessione che offre Benni in questo esilarante lavoro dolce e amaro allo stesso tempo: il rifiuto della solitudine da un lato ma l’incapacità di interagire con il mondo reale dall’altro; il desiderio di un rapporto vero da un lato e il disagio di vivere dall’altro, col conseguente bisogno di rifugiarsi in un mondo virtuale fatto di siti erotici e hot-line. Geppetto, un po’ padre e un po’ padrone, un po’ sposo e un po’ amante, un po’ vittima e un po’ carnefice, che ora vuole proteggere e ora vuole sottomettere, incarna perfettamente le contraddizioni e le ipocrisie della società odierna. Pinocchia non è né di carne né di legno”, né bambina né donna, si muove alla scoperta del mondo, illudendosi che il mondo ami quelli che, come lei, sono “curiosi e innocenti”, ma approda soltanto nel paese dei balocchi in cui guerre e beneficenza sono un business, in cui prima si bombardano le scuole e poi si fanno i concerti per ricostruirle…

 

Advertisements
Annunci
Annunci