Espropriare il casolare dove fu ucciso Peppino Impastato. L’appello a Crocetta

CINISI- Change.org lancia un appello al Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta, chiedendogli di espropriare e restituire alla cittadinanza il casolare dove fu ucciso Peppino Impastato e glielo chiede a pochi giorni dall’anniversario della morte di un altro simbolo della lotta alla mafia: Paolo Borsellino.

Questo l’appello.
Sono passati due anni da quando abbiamo lanciato questa petizione. In tutto questo tempo abbiamo fatto piccoli passi in avanti. Il più importante lo scorso anno, nel 2014, quando il presidente Crocetta ci aveva consegnato il provvedimento che metteva il vincolo al casolare. Di qui la strada verso l’esproprio sembrava vicina. E invece, dopo il vincolo, c’è stato soltanto il silenzio. 
Tra pochi giorni, il 19 luglio, cadrà l’anniversario della morte di un altro grande simbolo della lotta alla mafia: Paolo Borsellino, ucciso a Palermo il 19 luglio del 1992. Ecco, in questa occasione vogliamo rinnovare a voce ancora più alta il nostro invito a Crocetta a esercitare i propri poteri di presidente della Regione Sicilia, per restituire alla collettività il casolare dove fu assassinato Peppino Impastato.

Facciamolo in tanti, inviamo a Crocetta un tweet con la nostra richiesta. Il messaggio è già pronto, vi basta cliccare qui: http://bit.ly/1HuYriU

Advertisements
Advertisements
Advertisements