Abbattimento pini di Mazzetta, Baldino: “Episodio vergognoso”

Cari amici della redazione,
vi scrivo per ringraziarVi dell’attenzione riservata all’abbattimento dei due pini di via XXIV Maggio.
Uno dei tanti episodi vergognosi che purtroppo riguardano questa sventurata città, in cui il verde non gode di alcun rispetto né protezione.

Solo il nostro intervento (Coordinamento del verde)  ha impedito che una ditta di signori che si improvvisavano boscaioli portasse a termine il progetto a loro commissionato (stando alle loro dichiarazioni) da  ARTE. ARTE è l’azienda territoriale che si occupa di edilizia residenziale ed evidentemente si preoccupa di fornire agli inquilini che risiedono negli alloggi da loro gestiti anche un bel parcheggino esterno… ovviamente sacrificando gli alberi e quindi sottraendo ossigeno ai residenti tutti di quella zona.

Brava ARTE quindi.

Una bella visione di cosa vuol dire far vivere gli inquilini in uno spazio salubre… e infatti bastava guardare la sporcizia e il disordine di quelle case da loro gestite per rendersene conto. E, ancora, bastava guardare le condizioni di sicurezza assolutamente assurde o meglio ancora inesistenti (no caschi, no guanti, no imbragature speciali) con le quali gli uomini della ditta da ARTE incaricati dell’abbattimento  per rendersi conto di cosa significhi per questo ente la parola “gestire” un qualcosa. Si abbattevano i pini con poche funi, senza nessun cartello che comprovasse le necessarie autorizzazioni, anzi peggio, con un cartello con semplicemente scritto ” Potatura alberi“…

Alla faccia della potatura…due alberi sono stati fatti a pezzettini!!! E …siamo anche nella stagione della nidificazione (tanto per gradire… il loro senso civico)! Ci ha stupito, a dire il vero, anche il disarmante comportamento di qualche inquilino….che si dimostrava favorevole all’abbattimento motivandolo con la presenza massiccia di topi in quella zona! Scusate signori, ma qui davvero qualcosa non torna… i pini e in generale gli alberi non portano, né mai hanno portato la presenza dei topi. Nelle città i topi sono per lo più sinonimo di sporcizia e disordine. E chi sono i responsabili, guarda caso, in una città e in uno stabile di queste due componenti? La risposta amici è facile facile : L’amministrazione comunale : in modo particolare nella persona del sindaco (responsabile della salute dei suoi cittadini) e per quanto riguarda lo stabile, in questo caso ARTE (quella che adesso si occupa persino di mandare in giro disperati a tagliare gli alberi di grosso fusto a lei sgraditi).

Massimo Baldino (Coordinamento del Verde)

Advertisements
Annunci
Annunci