Le bambine di Carroll, di Bonifacio Vincenzi

L’editore LietoColle di Faloppio (CO) ha pubblicato recentemente l’ultima raccolta di poesia dello scrittore calabrese Bonifacio Vincenzi, Le bambine di Carroll.

Protagonista di questo libro non è di certo Alice nel paese delle meraviglie come il titolo potrebbe far pensare ma il  tempo che stiamo vivendo, di sicuro non esaltante.Ma poi, a ben riflettere, Carroll ed Alice in qualche modo c’entrano. Il mondo poetico di Vincenzi, infatti,  è tutto misterioso, circonda, assedia, scalfisce il senso comune e proietta in una dimensione inquietante:

“La vita la morte, l’io il mondo gli altri /niente è reale, tutta questa agitazione cui viene/ accordata tanta importanza/  ha qualcosa di beffardamente comico / e nessuno va oltre l’incantata indifferenza / Ciascuno appare spettatore / di quello strano fenomeno che distrugge / la versione precedente di se stessi / e ne riavvia una nuova, /ampiamente probabilizzata / Infinite morti in uno stesso corpo/  a recitare la parte di una vita che si consuma,/ alla fine una calca segue il fantoccio/ d’ossa e carne, chiuso in una cassa/ mentre si distingue chiaro/ il suono di una campana” (Il suono di una campana).

Questa nuova opera poetica di Bonifacio Vincenzi costituisce la riprova di un poeta dalla voce sicura e, per molti aspetti, originalissima.

 LIETOCOLLE:

http://www.lietocolle.com/shop/collane-collana-blu/vincenzi-bonifacio-le-bambine-di-carroll/

Advertisements
Annunci
Annunci