Grecia, vince il no: in piazza i sostenitori di Tsipras cantano “Bella ciao”.

ATENE– Lo spoglio delle schede non è ancora finito, ma si profila una nettissima vittoria del “no“, con oltre il 60% delle preferenze. Il quorum, fissato al 40%, è stato superato di oltre 15 punti. In piazza, ad Atene, si festeggia cantando “Bella ciao“. Secondo il vicecancelliere tedesco Sigmar Gabriel, Tsipras ha “distrutto l’ultimo ponte verso un compromesso tra Europa e la Grecia” e altre negoziazioni non sembrano possibili. Per martedì è convocato un vertice dell’Eurozona. La piccola Grecia, insomma, fa tremare la grande Europa. 

Cosa succederà da domani, ancora non si sa: intanto stasera la Grecia festeggia.

La dichiarazione dell’onorevole Monica Gregori
“La vittoria dei no al referendum greco rappresenta un risultato importante, non solo per la Grecia ma anche per il nostro Paese e per l’intera Europa. Ora dobbiamo ripensare l’Unione, perché torni ad essere quella dei popoli e non quella della finanza. Bruxelles deve riaprire immediatamente il negoziato con la Grecia per evitare il naufragio dell’economia e della democrazia dell’eurozona”. Lo afferma la Deputata Monica Gregori, che ha lasciato il PD per lavorare ad un nuovo partito di Sinistra in Italia.

Advertisements
Annunci
Annunci