C’è un violino che suona di notte in Val di Vara…

SESTA GODANO– Dalle parti di Sesta Godano, nella meravigliosa Val di Vara, c’è un paesino minuscolo che si chiama Scogna Inferiore. Tra alberi e vecchie case in pietra, (alcune abitate e altre abbandonate), con quella strana sensazione di essere fuori dal tempo con gli anziani che chiacchierano nei cortili esterni e salutano i foresti, c’è una vera e propria casa del mistero, la cosiddetta casa del violino.
In quell’abitazione tanti anni fa viveva un giovane con la passione del violino: le sue note facevano da colonna sonora alla vita della piccola frazione del Comune di Sesta Godano. Un giorno il giovane scomparve, ma si racconta che il violino, dopo la mezzanotte, suoni ancora. Così ci hanno raccontato i residenti, in paese pare che tutti abbiano sentito il suono dello strumento che, secondo i racconti che si leggono in rete, è ancora in casa, custodito in una teca, ben chiuso.

DSC00626

Le porte dell’abitazione sono ben chiuse, ma ci sono delle bollette perché, dicono i residenti, in estate la casa è abitata. Verità? Leggenda? Voglia di “spaventare” i turisti curiosi?  La storia, per chiunque sia appassionato di misteri, è decisamente interessante. Un po’ inquietante, forse, come dev’essere la casa di notte, violino o meno. Noi, per ora, siamo andati in pieno giorno. In futuro… chissà. Il violino, in fondo, ha un suono piacevole.

[vsw id=”aDoiCyN2xe4″ source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

Advertisements
Annunci
Annunci