Festival del Jazz, è il giorno di Rick Margitza e Aldo Bassi con la Enrico Mianulli Cool Jazz Orchestra

LA SPEZIA– La terza giornata di festival alla Spezia, la settima dal 25 giugno contando i concerti tenuti dal festival a Porto Venere e Monterosso e che hanno avuto un grande consenso e il pieno tutte le sere, protagonista sarà la musica di Miles Davis sicuramente il più importante musicista della storia del jazz. Birth of the Cool il suo grande capolavoro in nonetto, sarà eseguito da Rick Margitza, che con Miles Davis ha inciso, e Aldo Bassi, uno dei più importanti trombettisti italiani, accompagnati dalla Enrico Mianulli Cool Jazz Orchestra.

Enrico Mianulli, che nel passato si è anche aggiudicato anche la prima edizione del Tiberio Nicola Award, da tre anni sta portando in giro per l’Italia nei maggiori festival questo bellissimo progetto musicale e ogni volta con grandi ospiti come Fabrizio Bosso, Stefano di Battista e Rosario Giuliani. Il progetto nasce dall’amore del contrabbassista per Birth of the Cool di Miles Davis un disco che ha scritto una delle pagine più importanti della storia della musica jazz. Enrico Mianulli usando gli stessi strumenti dell’epoca ha voluto insieme al suo gruppo proporre la famosa registrazione, di una difficoltà incredibile, ricercando anche gli stessi suoni con strumenti dell’epoca. I soli negli arrangiamenti riscritti da Mianulli sono affidati ai grandi ospiti che di volta in volta si susseguono sul palco con l’orchestra. Per l’occasione gli ospiti saranno appunto Rick Margitza e Aldo Bassi. Rick Margitza che con Miles Davis ha addirittura inciso, leggendario il suo solo con Miles Davis a Umbria Jazz nel 1989, meglio di chiunque altro può comprendere il pensiero di Miles Davis nella sonorità di questa sua idea ci concerto e formazione. Ovviamente non poteva mancare un trombettista e la scelta è ricaduta su Aldo Bassi trombettista tra i più stimati del panorama nazionale e docente in molti conservatori italiani. Ad Aldo Bassi sarà appunto affidato il difficile compito di interpretare i soli di tromba del progetto.

Il 1 luglio sarà però anche il giorno dell’arrivo degli allievi dei seminari 2015 del festival jazz. Dal 2 luglio fino al 4 luglio oltre 60 allievi provenienti da tutta Italia si ritroveranno alla Spezia per partecipare ai corsi con i grandi artisti del festival. Insegnanti di questa edizione saranno: Peter Bernstein, Sam Yahel, Elisabetta Antonini, Omer Avital, Rick Margitza, Aldo Bassi e Billy Drummond. Dal 1 luglio partiranno anche le jam session al Boss Centro Allende che dalle ore 24 a notte fonda.

 Per info sul programma visitare www.speziajazz.it o Facebook/speziajazz telefono 393 9511130.

Advertisements
Annunci
Annunci