Bonassola: scontro sui migranti. La gestrice del resort “La Francesca” scrive a Lega e Fratelli d’Italia

BONASSOLA- Riceviamo e pubblichiamo da Giovanna Cossia De Poli, che gestisce il resort “La Francesca” a Bonassola, in merito alla manifestazione organizzata da Stefania Pucciarelli (Lega Nord) e Alessandro Rossono (Fratelli d’Italia).
Il caso.
Giovanna Cossia De Poli, nei giorni scorsi, si era offerta di ospitare 4 migranti (due mamme con bambini) nelle camere del suo resort: la decisione aveva suscitato la contrarietà di Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia, che hanno organizzato una manifestazione contro questa decisione. (www.gazzettadellaspezia.it).

La lettera.
Gentili signori,
alcune puntualizzazioni in merito alla manifestazione (politica) da voi patrocinata il 25 giugno a Bonassola come coordinatori provinciali rispettivamente  di Fratelli d’Italia e Lega nord.
Come gestrice del resort La Francesca, da più di 50 anni il più grande complesso turistico della provincia, esprimo il più forte disaccordo a quanto da voi sostenuto nel corso della manifestazione in oggetto.  Sottolineo la mia piena libertà di scelta ad  offrire, alle autorità competenti, la disponibilità ad accogliere in un territorio protetto di 15 ettari due mamme e due bambini piccoli che (pare) non siano accettati in regione. Circa il “falso buonismo” citato nella manifestazione vorrei invitare le “persone di buona volontà” ad un serio esame di coscienza: dove sono a  Bonassola (uno dei comuni col più alto numero di case pro capite in Italia) le famiglie italiane senza tetto senza lavoro ? Alla Francesca chi vuole  lavorare è benvenuto con un contratto sicuro e alloggio quando possibile. Circa la “sicurezza”, a quale sicurezza vi riferite? per quasi 20 anni ho girato il sud del mondo – intendo Africa, Asia, America Latina e Vicino oriente – ho vissuto nelle campagne e visitato le bidonvilles e sono qui a raccontarlo; per questo se mi si accusa di falso buonismo io mi pongo la domanda forse non si tratta di “sano razzismo”? Dedico – io laica – ai cosiddetti difensori “dei valori” una frase di Papa Francesco.
Vi invito tutti a pregare perché le persone e le istituzioni che respingono questi nostri fratelli chiedano perdono“.
 (Giovanna Cossia De Poli)

 

 

 

Advertisements
Advertisements
Advertisements