Peppe Servillo apre il Festival del Jazz a Porto Venere stasera, 25 giugno

PORTO VENERE– Al via a Porto Venere il 25 giugno alle ore 21.45 con il concerto ad ingresso libero di Peppe Servillo, Javier Girotto e Natalio Mangalavite ed il loro progetto Parientes, presentato in anteprima nazionale, la 47° edizione del Festival Internazionale del Jazz della Spezia. Dopo 6 anni dall’ultima fortunata uscita discografica (“Futbol”), il trio Servillo-Girotto-Mangalvite presenta il nuovo album ed allarga la personale ricerca musicale e letteraria. Parientes è un viaggio nei ricordi, nelle persone, nell’immaginario di un popolo migrante che ha dato vita ad un’altra cultura e, nel contempo, ha preservato la propria portandovi nuova linfa; è un arco che si tende fra le sponde e nel tempo. Nascono, così, avventure d’amore, ricordi, intrecci sentimentali, e tra una milonga, un tango, una cumbia, emergono storie di vita vissuta, di fatiche quotidiane e voglia di riscatto, di legalità e delinquenza, e, perché no, di tradizioni culinarie da esportare e mantenere come tratto imprescindibile e distintivo di una comunità. I gruppi familiari, piccoli o grandi che siano, si rivelano custodi di un’umanità unica e universale. I “tanos” (diminutivo di “napoletanos”) son divenuti andini e viceversa, dando vita al nuovo che sa sempre di antico. Parientes, con le intense musiche e le parole pregne di gesti e storie, è per chi tiene il fuoco nell’anima, per chi odia e non lo dice mai, per chi ha l’amore negli occhi e il sole nel petto, ma si limita a ballare la vita con carisma e mistero.

Peppe Servillo cresce a Caserta. Autodidatta, debutta nel 1980 con gli Avion Travel, di cui è da allora cantante e frontman e con cui, nel 2000, vince il Festival di Sanremo con la canzone Sentimento. Autore di canzoni interpretate da Fiorella Mannoia e Patty Pravo, è anche autore di colonne sonore, attore cinematografico e teatrale. Dal 2005 è il frontman del progetto speciale “Uomini in Frac“. Un concerto-omaggio a Domenico Modugno rivisitato in chiave Jazz. Nel progetto sono coinvolti alcuni dei più grandi jazzisti italiani: Danilo Rea, Furio Di Castri, Rita Marcotulli, Fabrizio Bosso, Javier Girotto, Gianluca Petrella, Mauro Negri, Cristiano Calcagnile, Roberto Gatto, Marco Tamburini e vede la partecipazione speciale di Mimmo Epifani e Giovanni Lindo Ferretti. È fratello dell’attore Toni Servillo.

Javier Girotto è uno dei musicisti più sensibili e capaci che ci sia in circolazione. L’ambiente musicale è quello del jazz ma anche quello della  musica argentina, del tango in particolare, di cui è uno dei principali esponenti in Europa, sin dalla metà degli anni novanta quando pubblicò il primo di dieci dischi con gli Aires Tango, una delle formazioni di riferimento di quella rilettura del tango con elementi jazzistici che ha appassionato decine di migliaia di spettatori nel corso degli anni. Ma Girotto è anche un musicista che passa con estrema disinvoltura al jazz classico, alle formazioni in solo, duo, trio, con grandi orchestre o sestetti di soli fiati. Al suo attivo ha una trentina di dischi, come leader o co-leader, in uno dei quindici differenti progetti che porta in giro per l’Europa.

Natalio Luis Mangalavite (Cordoba, 8 gennaio 1959) è un pianista, arrangiatore e compositore argentino di origini italiane. Vive e lavora in Europa da più di 20 anni. In Italia ha collaborato con artisti del calibro di Fabio Concato ed Ornella Vanoni, con la quale ha suonato per più di 15 anni, ed ha inciso dischi con Javier Girotto (“Colibrì”) e Peppe Servillo (voce solista degli Avion Travel) dal titolo “L’amico di Cordoba”. più recentemente” Futbol”. Con Fabrizio Bosso “Sol” e tante altre collaborazioni nel mondo pop, jazz e etnico. Il Festival Internazionale del Jazz della Spezia sarà a Portovenere anche il 26 e 27 giugno con altri due grandissimi concerti. Il 26 si esibirà Enzo Pietropaoli con il suo progetto DOS con Eleonora Bianchini e il 27 Angelo Olivieri con il suo ZY Project in distribuzione in questi giorni in tutta Italia con la rivista Jazzit.

Il Festival dal 28 giugno si sposterà a Monterosso con il concerto di Micheal Rosen Trio e dal 29 giugno al 5 luglio sarà alla Spezia con tantissimi concerti, seminari e Jam Session.

Per info sul programma visitare www.speziajazz.it o Facebook/speziajazz telefono 393 9511130.

Advertisements
Annunci
Annunci