Monte Montada, per il PM Monteverde ci fu truffa da 272000 euro

LA SPEZIA- Il Sostituto Procuratore Luca Monteverde, che si occupa del contenzioso di Monte Montada, ha chiuso le indagini e sono partite informazioni di garanzia per i tre accusati: Giulio Maggi e Renzo Casadio (funzionari Acam) e Claudio Zanini (funzionario del Comune della Spezia). L’accusa è grave: truffa da 272000 euro ai danni del Comune. Acam, secondo le accuse, avrebbe emesso fatture per lavori (di messa in sicurezza) mai eseguiti.  Alla fine della messa in sicurezza del sito se ne occupò il proprietario, l’imprenditore Alessandro Canti, quando la collina iniziò a franare (articoli del dicembre 2013 e del febbraio 2014).

Il Comune della Spezia, circa un anno fa, alla notizia del coinvolgimento di Zanini, espresse piena fiducia (Dal Comune piena solidarietà a Claudio Zanini) e l’avvocato Stefano Carrabba, in occasione della sentenza del Tar (a favore del Comune) sollevò l’Amministrazione da ogni responsabilità (articolo). Il contenzioso legale va avanti.

Advertisements
Annunci
Annunci