Piazza Verdi: la Soprintendenza dirigerà il lavoro degli archeologi

LA SPEZIA– Le archeologhe della Soprintendenza sono arrivate stamattina in Piazza Verdi, per visionare i reperti venuti alla luce nel corso degli scavi dei giorni scorsi; ad attenderle c’era l’Ingegner Claudio Canneti, con il quale hanno parlato a lungo all’interno del cantiere. E’ ancora presto per esprimersi, hanno dichiarato all’uscita, ma sicuramente i resti non sono di epoca romana; sono probabilmente risalenti all’epoca del Politeama Duca di Genova (il teatro fu edificato tra il 1877 e il 1880 e abbattuto nel 1933). L’unica cosa certa è che, al momento, i lavori sono bloccati per consentire alla squadra di archeologi (composta al momento da sole due persone, ma che presto verrà rinforzata) di effettuare tutti i rilevamenti del caso. Non ci sarà probabilmente bisogno di scavare ulteriormente, ma potrebbe essere necessario l’utilizzo di benne per ampliare lo spazio di ricerca. Ovviamente a fianco degli operai sulle ruspe ci saranno sempre gli archeologi per visionare lo stato d’avanzamento dei lavori e che tutto avvenga nel rispetto delle prescrizioni. La Soprintendenza dirigerà i lavori e vigilerà.

Solo il tempo potrà dire a quando risalgono i ritrovamenti e se sono degni di attenzione; nel caso non lo fossero, tutto procederà come vuole il Comune e come prevede il progetto. Se, invece, saranno giudicati importanti, l’Amministrazione si troverà di fronte un ostacolo non indifferente.

P6220040

Informazioni sul Politeama: www.teatristoriciliguria.it

Advertisements
Annunci
Annunci