Festa della musica europea, progetto del Conservatorio Giacomo Puccini

LA SPEZIA– Proseguono gli appuntamenti musicali che completano il ricco ed interessante progetto d’istituto del Conservatorio Giacomo Puccini della Spezia. La prossima data da non perdere, data anche la ricorrenza della giornata europea della musica, è quella del 21 giugno p.v. ore 17, presso sala Dante in Via Ugo Bassi n. 2. Con l’occasione si esibirà, per gli amanti del jazz, e non solo, proprio l’orchestra jazz formata da allievi dei due conservatori della Liguria, La Spezia e Genova, sotto la direzione dei rispettivi docenti, M° Alessandro Fabbri e M° Pietro Leveratto. L’orchestra, formata da 13 elementi, proporrà musiche di Charles Mingus, Wayne Shorter, Horace Silver, Duke Ellington… appositamente arrangiate per l’organico previsto. Tale concerto sarà effettuato il giorno prima, quindi il 20 Giugno, alle ore 21,30 a Savona, presso la Fortezza Priamàr, in occasione dell’inaugurazione della stagione estiva del Teatro dell’Opera Giocosa della stessa città.

Ci preme sottolineare che un quintetto di musica jazz, sempre formato da studenti dei due Conservatori liguri, si esibirà per l’Expo di Milano in Settembre p.v.

La giornata europea della musica si arricchisce ulteriormente con un altro appuntamento sempre a cura del Conservatorio spezzino. Stavolta si tratta di tutt’altro genere musicale. Infatti alle ore 21 di domenica 21 Giugno, presso la chiesa di N. S. Della Neve in La Spezia, saranno eseguiti di J.S. Bach i sei Mottetti, BWV 225, 226, 227, 228, 229, 230. Anche in questo caso il concerto sarà effettuato il giorno prima alle ore 21 a Rapallo, presso la chiesa di San Francesco, L’esecuzione dei Mottetti, in collaborazione con la Schola Cantorum S. Spirito di Genova, prevede componenti di tale formazione e componenti del coro del conservatorio Giacomo Puccini, accompagnati da un ensemble strumentale così formato: Luigi Fontana (clavicembalo), Paola Palagi (organo), Jacopo Ristori (violoncello barocco), Cecilia Medi (fagotto barocco), Sofia Bianchi (contrabbasso). La direzione musicale è del M° Valentino Ermacora, docente di clavicembalo presso il conservatorio della Spezia.

A proposito dei Mottetti di Bach, Zelter scrisse a Goethe nel 1827: “Se un bel giorno potessi farti ascoltare uno dei Mottetti di J.S. Bach, … ascolto questi pezzi centinaia di volte e non sono ancora stanco, né lo sarò mai”. Veramente la bellezza e la suggestione di queste composizioni musicali appare senza limiti. Nell’ambito della vasta produzione di Bach (Eisenach 1685 – Lipsia 1750), questi Mottetti rappresentano un nucleo circoscritto della produzione sacra di questo genere liturgico.

Advertisements
Advertisements
Advertisements