Romeo e Cossu (“Arcola Attiva”): “Tariffe comunali folli per il ritiro di documenti”

ARCOLA– Forte presa di posizione da parte dei consiglieri di opposizione Debora Cossu e Salvatore Romeo contro la delibera attraverso la quale la giunta Orlandi ha aumentato le tariffe per il ritiro di certificati edilizi a livelli stratosferici. Si parte infatti da un minimo di 100 € per il deposito di una semplice comunicazione per opere interne, per poi arrivare addirittura a 500 € per un deposito di Sua.
Incredibile poi il costo di una fotocopia a colori (10 €) quando in un negozio la si paga al massimo 2-3 €: aumenti che non sono assolutamente giustificati e in alcuni casi raddoppiati o triplicati rispetto all’anno ultimo di riferimento del 2007.
Dopo la follia dei mutui ri-contrattati sino al 2044, assistiamo ora a questi rincari vergognosi e non osiamo immaginare cosa ci sarà riservato in occasione del prossimo bilancio.
Il quadro economico del comune di Arcola rischia oramai il collasso se pensiamo ai tagli di 350.000 € da parte del governo, ai mancati introiti di tributi e tasse per oltre un milione di euro nel 2014 e alle risorse investite per il Fas del centro storico per oltre 2 milioni di euro (senza che i lavori non siano neppure iniziati ecc).
La giunta è stata perfino costretta a togliere i giochi dei bimbi da parchi e scuole perché non ha i soldi per la manutenzione.
Ma pare che tutto questo lasci l’amministrazione del tutto indifferente, dato che prosegue tranquillamente con l’inerzia più assoluta!

Advertisements
Annunci
Annunci