IDV Lerici contro la riduzione della ZTL promessa dal neo-sindaco Paoletti

LERICI– “Non è vero che ho attuato un taglio di cinque ore alla ztl, limitandola alla fascia oraria 9-19. E’ vero, come si è letto in settimana sui giornali, che è mia intenzione sperimentare la riduzione della chiusura alle 19“. Leonardo Paoletti, neosindaco di Lerici, alle prese con il problema dei problemi, quello della contestata, ma anche molto apprezzata zona a traffico limitato che coinvolge Lerici e San Terenzo e che è stata e sarà materia di discussione nei prossimi mesi. Paoletti prova a spiegare il senso del cambiamento che sta vagliando: “Per fare tutto questo è necessario rendere nuovamente operativo il comando di Polizia Municipale, che significa, in primo luogo, finanziare il relativo capitolo di bilancio che oggi non permette di coprire il terzo turno. In altre parole oggi il Comune di Lerici non è in condizione, come tutti ben sanno, di avere la Polizia Municipale in servizio dopo le 19. Aspetto che, a prescindere dalla viabilità, è inaccettabile per un comune del livello di Lerici. E’ evidente che senza la presenza della Polizia Municipale è impensabile ridurre la ztl. Tali decisioni richiedono, in ogni caso, che la giunta comunale sia definitivamente insediata“.

Noi dell’Italia dei Valori abbiamo sempre dichiarato, anche in tempi non sospetti, che la ZTL è e rimane una risorsa per la città di Lerici. Siamo contrari a qualsiasi apertura proprio per il rispetto che nutriamo nei confronti dei cittadini residenti e per la loro salute.
Chiediamo invece un aumento sostanziale dell’organico della Polizia Municipale, al fine di dare maggiore sicurezza ai cittadini Lericini, mentre per l’approssimarsi del periodo estivo, auspichiamo pattuglie sul territorio fino alle 02 del mattino, ovviamente in sinergia con l’arma dei Carabinieri. Dobbiamo batterci affinché la ZTL divenga operativa al 100% con un percorso di pedonalizzazione che coinvolga le zone centrali del paese. Ogni modifica alla ZTL deve tenere conto di queste priorità e deve essere condivisa. Il neo eletto sindaco si adoperi piuttosto per far sì che il tutto funzioni.

Noi di IDV pronti ad una eventuale raccolta di firme contro.

Advertisements
Annunci
Annunci