“Renzi mostro di Firenze”. Enorme scritta al ponte Vespucci

FIRENZE– E’ durata veramente poco l’enorme scritta: “Renzi mostro di Firenze“, apparsa ieri mattina sul cemento della pescaia di Santa Rosa, nei pressi del ponte Vespucci. Gli ignoti autori l’hanno realizzata con vernice bianca, firmandosi con il simbolo del cerchio attraversato da una saetta, utilizzato negli ambienti anarchici e dei centri sociali di terza generazione. Sul posto sono intervenuti la Digos e il personale della scientifica che ha effettuato i rilievi fotografici. Subito dopo, gli operai del Comune hanno provveduto a cancellarla.

11418478_10205909826417694_813663232_n

Ieri pomeriggio, i gestori della pagina Facebook “Occupazione ViadelLeone” (http://viadelleone.noblogs.org/), oltre a pubblicare le due foto, hanno scritto il seguente messaggio: “L’anno scorso durante la festa in pescaia scrivemmo una cosa semplice: NO JOBS ACT – NO PIANO CASA. Il governo Renzi appena insediato aveva subito attaccato lavoratori, disoccupati, sfrattati, occupanti di case con questi provvedimenti. a cancellare la scritta ci ha pensato piano piano l’Arno, a cui però non ci sentiamo di dare la colpa… quest’anno invece abbiamo deciso di essere un po’ più provocatori, e sulla pescaia ieri sera campeggiava un’altra scritta: RENZI MOSTRO DI FIRENZE. A giudicare dai commenti dei presenti la scritta non infastidiva nessuno, anzi… si è presa la sua giusta dose di complimenti e applausi! Ovviamente stamani già non c’era più…evidentemente chi governa questa città (o chi serve i governanti) pensa che finché si parla di due leggi che i media mainstream sono in grado di far passare come rivoluzionarie e giuste va bene, perché per chi le legge è più difficile comprendere come mai c’è qualcuno che vi si sta opponendo. mentre invece RENZI MOSTRO DI FIRENZE è una frase piuttosto chiara, che a qualunque passante avrebbe strappato un sorriso… oltre al fatto che evidentemente è vietato pronunciare il nome di Matteo invano! Ma va bene così, di feste in pescaia ce ne saranno molte altre così come di simpatiche scritte che andranno a comporre la nostra immagine della Firenze cartolina… grazie ancora a tutti e tutte quelli che c’erano ieri sera! le città sono di chi le vive e non di chi ci specula!

Advertisements
Annunci
Annunci