Guerri: “Via San Francesco sempre più ridotta a una discarica”

LA SPEZIA– Il consigliere comunale Giulio Guerri, portavoce della lista civica “Per la Nostra Città”, ha presentato una nuova interrogazione al sindaco Federici per denunciare il gravissimo stato di degrado e incuria in cui si trova via San Francesco, ridotta a una vera e propria discarica nel tratto prospiciente al complesso scolastico del 2 Giugno. “La situazione di degrado, già più volte segnalata con apposite interrogazioni – sottolinea Guerri – è tutt’oggi ben lontana dall’essere risolta, e anzi è andata rapidamente degenerando. La vecchia pinetina, vicina alla scalinata di via XXI Reggimento Fanteria, è sommersa da alta vegetazione infestante e cumuli di sporcizia, fra i quali appena si intravedono le tre antiche e pregiate panchine in ferro battuto che rimangono a testimoniare l’originaria funzione sociale del luogo (e che peraltro andrebbero salvaguardate). Parimenti, il bordo della strada a scendere verso via Monfalcone è una sequenza di discariche abusive, così come il sottostante binario  dismesso, di recente divenuto anch’esso a tutti gli effetti di proprietà del Comune, continua a versare nel più assoluto degrado.”

Date le gravi implicazioni sotto il profilo ambientale, igienico-sanitario, del decoro, della legalità e della sicurezza, Guerri chiama in causa il sindaco ricordandogli i doveri dell’amministrazione comunale e sollecitandolo ad attivare con urgenza tutti gli interventi necessari alla pulizia, alla bonifica, alla corretta fruibilità della zona e alla repressione/prevenzione dei fenomeni di abbandono abusivo dei rifiuti, divenuti anche qui una vera e propria piaga.

Advertisements
Annunci
Annunci