Spezia, le palle…girano! (game over, per quest’anno)

E’ finita la stagione degli aquilotti: nella prima gara dei playoff, quella preliminare che porterebbe a giocarsi una delle semifinali, lo Spezia è caduto in casa, tra i suoi tifosi contro l’Avellino. Una formazione da sempre indigesta per gli aquilotti. La formazione di mister Rastelli alla fine ha prevalso, nei supplementari, ma quanto ci ha messo del suo lo Spezia per non riuscire nell’impresa di superare il primo turno. Un uomo in più, diverse occasioni gestite male: pazienza. Resta una stagione storica, indimenticabile, il secondo risultato di sempre in serie B raggiunto, insomma c’è da esserne fieri di questa stagione, ma dove finiscono i meriti, iniziano i demeriti: occasione persa, a gennaio forse persi diversi punti che avrebbero proiettato lo Spezia ancora più in alto in classifica. Chissà, troppo comodo e facile dirlo a consuntivo. La certezza ora è il futuro: non gettare tutto nuovamente, ma ripartire da una base solida di giovani calciatori e dal suo condottiero mister Bjelica per ritentare un campionato di vertice: la città e la tifoseria se lo meritano, sperando che le istituzioni nel frattempo facciano il proprio dovere, senza troppe campagne elettorali. Grazie e ancora grazie, fieri di Voi: sempre forza Spezia!

La rubrica “Spezia, le palle…girano!” va in vacanza, ritornerà nella prossima stagione calcistica aquilotta.

Advertisements
Annunci
Annunci