42° Campionato Nazionale Meteor

IMG_0648

Il 42° Campionato Nazionale della classe Meteor, piccola imbarcazione di sei metri nata nel 1968 per un idea dell’architetto olandese Van De Stadt, si è svolto dal 18 al 23 maggio nel Golfo della Spezia e con sede nella baia delle Grazie. E’ stato organizzato dal Circolo della Vela Erix di Lerici in collaborazione con S.S. Forza e Coraggio Le Grazie, Lega Navale Italiana Sezione della Spezia e Sez. Velica Marina Militare La Spezia.

IMG_0663

Hanno partecipato 47 imbarcazioni provenienti da tutta Italia (Trieste, Roma, Napoli, da località costiere e altre ancora dai laghi Trasimeno, Verbano e Lario) delle quali 20 della Flotta della Spezia, si sono allineate in questi quattro giorni sui campi di regata. Il primo giorno di regata si è svolto all’interno della diga foranea con raffiche di vento sui 10- 12 nodi con rotazioni e salti di vento che hanno comunque permesso di svolgere due prove. Il secondo giorno si è svolto all’insegna di sole, caldo e vento teso con raffiche consistenti di quasi 15 nodi e dopo alcuni spostamenti del campo di regata dovuti alle rotazioni del vento si è potuto disputare tre prove. Anche per il terzo giorno il vento teso ha permesso di svolgere altre tre prove sempre all’interno della diga foranea. Il quarto giorno invece le regate si sono svolte all’esterno della diga e su di un campo difficile. Si sono comunque svolte le ultime due prove che hanno potuto far stilare la classifica finale con in testa primo classificato Diabolik del timoniere triestino Paolo Tomsic, con il centrale Federico Del Monte e l’armatore Mauro Brescacin Seconda posizione per l’equipaggio spezzino di Avance de Galera con al timone Armando Battaglia ed equipaggio Roberto Capozza e Paolo Vaccarone. Terza classificata la Pulce d’acqua condotta dalla timoniera Giulia De Martino.

IMG_0656

Una parte dell’organizzazione (in primis Biagio Pergola e Patrizia insieme al capoflotta della Spezia Giorgio Puccini) durante questi giorni si è adoperata per far trascorrere delle piacevoli giornate ai famigliari di chi svolgeva le regate facendo escursioni nelle Cinque Terre o imbarcandosi su Moby Dick, una splendida imbarcazione a motore che ha permesso loro di seguire da vicino le regate. Anche le serate sono state allietate da cene prelibate in location veramente interessanti.

Segue l’intervista video ad alcuni membri degli equipaggi che hanno partecipato realizzata da Daniele Ceccarini.

 

Advertisements
Annunci
Annunci