“Rotte fantastiche” del Maestro Barrani approda al Museo del Mare di Genova

GENOVA– La mostra “ Rotte fantastiche” di Barrani approda alla lanterna di Genova per essere esposta nella galleria delle Esposizioni del Galata, Museo del Mare. Curata dalla galleria Vallardi di La Spezia, può essere visitabile dal 29 maggio al 28 giugno.

L’ inaugurazione venerdì 29 maggio ore 17 sarà presentata dai critici d’arte Adriano Basso e Barbara Pacini. Nel prezioso catalogo redatto in occasione la critica d’arte Barbara Pacini scrive “L’Antonio innamorato” : “un mondo di colori e fantasia, in cui tra barche volanti e girotondi di bambini, delfini guizzanti e profili architettonici, Antonio Barrani dipinge con straordinaria linfa vitale i suoi suggestivi quadri legati al mondo del mare. Con tratti nitidi e sinceri, fonde la geometria di panorami rivieraschi alla fluidità dell’acqua, in cui la natia Vernazza si trasforma in simbolo della stessa Liguria fino a lambire le sponde semantiche di tutto il Mediterraneo. L’ausilio di carte marine, sfondo immaginifico di rotte esplorate o ancora sconosciute, dona una maturità alle forme policrome che mantengono vivida la gioia del fanciullo, che riposa in ogni artista, ma che in Barrani esplode in soggetti divertiti e accesi. Numerosi, ma mai sovrabbondanti, gli elementi presenti nelle sue opere: delfini giocosi, mongolfiere trainanti, allegre conchiglie, lisergiche farfalle, navi imponenti e barchette realizzate con spartiti musicali; il risultato è una sinfonia pittorica che sembra coniugare le note dell’immaginazione con la musicalità delle immagini. Compare anche la luna, anelata ed esaltata dai poeti quanto dagli uomini comuni, che dall’alto ammicca al nostro Antonio, nelle vesti di un Orlando innamorato quanto sinceramente devoto al potere refrigerante dell’arte“.

Advertisements
Annunci
Annunci