I Freak Oil Trio tra gli otto finalisti del Maletto Prize

MILANO– Tra i gli otto finalisti del Maletto Prize – premio dedicato alla memoria del grande giornalista e critico Gian Mario Maletto e nato con l’obiettivo di individuare e valorizzare i progetti musicali originali nell’ambito del jazz e della musica improvvisata – che si esibiranno giovedì 14 maggio dei luoghi del circuito Isola Jazz Club all’Ah-Um Milano Jazz Festival, ci sono anche gli spezzini Freak Oil Trio.

La forma atipica del trio bassless – composto da Andrea Leone al sax tenore, Matteo Patelli alla chitarra e Lorenzo Capello alla batteria – rappresenta uno stimolo creativo volto alla ricerca di un suono personale, di un proprio lirismo aperto alle diverse influenze musicali dei componenti del trio. Il trio si esibirà il 14 maggio alle 21 presso l’AngoloMilano per disputare la finale del Maletto Prize. Una giuria di eccezione – presieduta da Luca Conti, direttore di Musica Jazz, e composta dai critici musicali Flavio Caprera (Jazz Convention) e Gianmichele Taormina (Jazzitalia), dai musicisti Marco Massa, Tito Mangialajo Rantzer e Luca Perciballi, oltre che da Antonio Ribatti, direttore artistico di Ah-Um Milano Jazz Festival, e da Gianni Barone, owner della NAU Records – decreterà il vincitore finale, tra le otto band selezionate, al quale verrà assegnato un contratto discografico e di rappresentanza artistica con la NAU Records. La premiazione del progetto vincitore avverrà il 16 maggio, presso il Teatro Sala Fontana, alle ore 21.
Il Maletto Prize, ideato da Antonio Ribatti e da Gianni Barone e sostenuto moralmente dalla famiglia Maletto, è promosso dall’Associazione Gian Mario Maletto e realizzato dal Collettivo Jam con la collaborazione della NAU Records e del Distretto Urbano del Commercio – Isola e, il patrocinio del Comune di Milano e della Regione Lombardia.

Per info e regolamento: www.ahumjazzfestival.com.

Advertisements
Annunci
Annunci