Festival del Biologico a Varese Ligure

VARESE LIGURE– Si terrà a Varese Ligure dal 12 al 14 giugno la prima edizione del Festival Nazionale del Biologico e delle Buone Energie. Per tre giornate le vie del borgo, uno dei più belli d’Italia, saranno animate da una mostra mercato cui parteciperanno imprese artigiane non solo liguri, ma da tutta la Penisola.
Aziende selezionate nei settori agro-alimentare, artigianale e delle buone energie si racconteranno ai visitatori con laboratori, tasting e degustazioni, conversazioni, spettacoli a tema. Il Festival costituirà anche un tavolo di confronto e interazione fra le imprese, per l’attivazione di collaborazioni produttive, da e per il territorio.

Il Festival, ideato da CNA Liguria e realizzato con il sostegno di CNA, Regione Liguria, Comune di Varese Ligure, Università degli Studi di Genova, in collaborazione con l’Associazione “Il Centro del Gusto”, è stato presentato oggi in una conferenza stampa a cui hanno partecipato Federica Maggiani, presidente di CNA La Spezia, Marco Merli e Angelo Matellini, rispettivamente presidente e segretario di CNA Liguria, Gian Carlo Lucchetti, sindaco di Varese Ligure, e Nicola Caprioni, presidente de “Il Centro del Gusto”.
L’iniziativa ha il patrocinio di Expo Milano 2015, dove il prossimo 26 maggio il Festival sarà presentato a Palazzo Italia, in una giornata in cui i visitatori dell’esposizione universale potranno conoscere le eccellenze della filiera dell’agro-alimentare biologico, delle imprese artigiane e delle buone energie.

Già oggi, a un mese dall’evento, sono oltre 60 gli stand prenotati e numerose sono le imprese che hanno preso contatto con la struttura organizzativa del Festival perché interessate a essere presenti. Prenderanno parte alla manifestazione aziende che operano nei settori agro-alimentare, artigianale, del wellness e delle buone energie, e istituzioni del territorio. Oltre alla Liguria, saranno rappresentate diverse regioni italiane: Toscana, Emilia Romagna, Veneto, Lombardia, Puglia.

Lungo le vie di Varese Ligure sarà esposto il meglio del Made in Liguria e del Made in Italy in due settori strategici per l’economia e il territorio: solo nell’ultimo semestre, il biologico in Italia ha visto una crescita del 17%, in controtendenza rispetto al calo dei consumi agro-alimentari (-3%). Il settore ha raggiunto un valore di 3,5 miliardi di euro, con esportazioni che valgono oltre un miliardo.

In Liguria il ‘bio’ vede emergere come capitale La Spezia, che accoglie nella propria provincia circa il 40% degli operatori attivi in regione (150 su 400). Le altre province si dividono il restante 60%, contando fra gli 80 e i 90 operatori ciascuna.

Un primato significativo spetta a Varese Ligure: nei confini comunali opera poco meno della metà delle imprese agro-alimentari biologiche spezzine (68 su 150). Un’eccellenza ‘bio’ a cui si aggiunge un’amministrazione sostenibile: a Varese Ligure è prodotta energia ‘verde’ in quantità cinque volte superiori al fabbisogno degli abitanti, come riconosciuto dalla certificazione europea di qualità ambientale ottenuta dal Comune, come primo in Europa.

«Il Festival vede per la prima volta la Val di Vara sede di un’iniziativa di livello internazionale – ha dichiarato Federica Maggiani, presidente di CNA La Spezia– Varese Ligure, già nota in Europa per qualità dell’ambiente e biologico, entra nella rete dei punti turistici più famosi della Liguria, come le Cinque Terre o il Golfo dei Poeti. CNA è il primo a scommettere sulla Val di Vara, puntando a ‘fare sistema’ sul territorio: il Festival sarà un’occasione per queste zone e per tante piccole imprese della nostra provincia, ma anche di Genova, Massa Carrara, Parma e molte altre. Ci rende orgogliosi l’aver realizzato questa iniziativa in legame con Expo, un’occasione unica che siamo stati gli unici in Liguria a cogliere».

Il programma del Festival

La giornata di venerdì 12 sarà dedicata a Comuni e Pubblica Amministrazione, che saranno coinvolti in una serie di incontri di formazione sull’adozione di soluzioni sostenibili. Alimentazione biologica, cosmesi, itinerari turistici sulle vie dell’artigianato ligure, educazione alimentare, ma anche amministrazione e cittadinanza sostenibile e buone pratiche ecologiche ed ecosostenibilità energetica: sono solo alcuni fra i temi delle conversazioni che animeranno il dibattito del Festival sabato 13 e domenica 14. All’interno del Borgo Rotondo i visitatori assisteranno alla costruzione di una casa ecologica, ‘a impatto zero’ sull’ambiente. Domenica 14 giugno runners professionisti e appassionati di corsa potranno partecipare alla “21 km del biologico”, gara ludico motoria aperta a tutti con partenza alle ore 9 dalla piazza di Varese Ligure.

Consigli pratici per il Festival

Gli stand, aperti per tutte le tre giornate della manifestazione dalle ore 10 alle 23, saranno disposti nel centro storico. Gli incontri si terranno presso le sale al piano terra del Castello dei Fieschi, in P.zza Vittorio Emanuele. Per il Festival sarà attivato un servizio di mobilità dedicata: grazie a un accordo con Shopinn Brugnato 5Terre, i visitatori potranno parcheggiare le vetture a Brugnato, nel parcheggio di Shopinn, da dove a bordo di una navetta gratuita raggiungeranno Varese Ligure, evitando problemi di traffico e parcheggio.

Info e programma eventi: www.festivalvareseligure.it

Advertisements
Annunci
Annunci