Sfilano gli operai di Fincantieri: “L’azienda non ci chieda altri sacrifici”

LA SPEZIA– Giornata di sciopero a livello regionale, per i dipendenti di Fincantieri che hanno sfilato in corteo dall’Ospedale fino alla Prefettura, occupando con un presidio l’area all’incrocio tra Via Veneto, Piazza Verdi e Via XX Settembre. Lottano e protestano da tre mesi contro un’azienda che chiede loro di aumentare le ore di lavoro, ma alla stessa retribuzione odierna. “Fincantieri è un’azienda solida, che sta lavorando molto e che è uscita dalla crisi grazie ai nostri sacrifici e alla cassa integrazione” dicono operai e delegati sindacali “e ora che è tornata fiorente non dobbiamo sacrificarci ulteriormente“.

[vsw id=”aMNcFPrGdLA” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

Mentre il presidio si protraeva fino a mezzogiorno, orario in cui gli operai hanno finito lo sciopero e sono rientrati al lavoro, una delegazione ha incontrato il Prefetto e gli ha esposto tutte le problematiche; il dottor Mauro Lubatti ha promesso di informare il Ministro dell’Interno.

[vsw id=”UpsS7J9B-lo” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

Il prossimo passo sarà la grande manifestazione a Roma a metà maggio.

Advertisements
Annunci
Annunci