A teatro col Video Festival Imperia

IMPERIA A teatro col Video Festival Imperia. E’ una delle novità proposte in occasione della decima edizione della rassegna cinematografica ligure che si è aperta martedì 21 e che proseguirà, sino a sabato 25, presso l’Auditorium della Camera di Commercio di Imperia.

Nell’ambito del contenitore “NonSoloCinema” il Video Festival Imperia ha proposto oggi, giovedì 23 aprile, alle ore 10,30, lo spettacolo teatrale: “Chi ha paura della zanzara”. A promuovere l’evento, in compartecipazione con la Provincia di Imperia – Assessorato all’Agricoltura, è stata la compagnia I Cattivi di Cuore. “Chi ha paura della Zanzara” è uno spettacolo teatrale per bambini scritto da Giorgia Brusco, diretto e interpretato da Giorgia Brusco e Eugenio Ripepi.
Lo spettacolo si inserisce nel progetto REDLAV sulla lotta alla Zanzara Tigre e ad altri insetti vettori, promosso dall’Istituto Zooprofilattico del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta ed è rivolto ad una fascia d’età di giovanissimi per sensibilizzarli sulle problematiche derivanti dalla proliferazione di tali insetti.

Platea piena anche ieri mattina, all’Auditorium della Camera di Commercio di Imperia, per la proiezione del cortometraggio “Le Alpi del Mare”, realizzato negli studi di Imperia TV da UISP, in collaborazione con ANPI. Un viaggio lungo i percorsi storici degli antichi Liguri, lungo le medioevali vie marenche e vie del sale, lungo gli itinerari della Resistenza, per arrivare al parco e all’Alta Via dei Monti Liguri.

Bellezze naturali incomparabili, lavoro dell’uomo che faticosamente si è conquistato spazi per il suo sostentamento, fortificazioni, battaglie e, su tutti, una grande figura di uomo, di sportivo e di medico, Felice Cascione, che proprio sulle Alpi Liguri perse la vita per riaffermare i valori della libertà.

Alla tavola rotonda che ha fatto seguito alla proiezione del corto, nel corso della quale si è parlato si “Sport linguaggio universale capace di mettere in comunicazione i popoli: una grande risorsa per civiltà e per la pace”, hanno partecipato Francesco Aceti – Presidente Comitato Regionale UISP Piemonte; Tiziano Pesce – Presidente Comitato UISP Liguria; Emilio Cordeglio – Presidente Comitato Provinciale UISP Imperia; Ezio Lavezzi – Presidente ANPI Imperia; Giovanni Rainisio – Presidente Istituto Storico della Resistenza di Imperia e Christian Roccati – scrittore-alpinista che ha portato la sua esperienza di atleta agonista.
Momenti di commozione quando Giovanni Rainisio ha mostrato alla platea, composta prevalentemente da giovani delle scuole, la Medaglia attribuita al valore a Felice Cascione custodita dall’Istituto Storico della Resistenza e che per il settantennale della Resistenza sfilerà, il prossimo 25 aprile, portata sul petto da una parente del più famoso dei partigiani del Ponente, per le vie cittadine.
Relativamente al concorso cinematografico, domani sono attesi, sullo schermo alcune opere di grande interesse come “Grande Sud” del regista Daniele Cribari, film ambientato nella citta di Diamante (CS) in occasione del “festival del peperoncino”.

Produzioni Rai nella sessione pomeridiana con “Made in Italy” delle registe Liza Boschin ed Elena Marzano e nella sessione serale con “La Gabbia”, documentario che concorre nella sessione professionisti, opera del regista Lucio Gardin che affronta uno dei più gravi disagi giovanili dell’epoca moderna: l’anoressia.

La Radio Televisione Svizzera è in concorso con “Io sono Bobo” del poliedrico regista Claudio Moschin. Grande attesa anche per “Unfair Game”, film che concorre nella categoria professionisti del regista torinese Riccardo Leto.

Tra le opere in visione domani anche “Cesio, il paese di Angein”, documentario del regista Alessandro Del Grosso che racconta la vita e gli avvenimenti di quasi un secolo di vita, quelli di “Angein” personaggio chiave della vicenda, che ha lasciato il suo paese una sola volta: per andare in guerra.

Advertisements
Annunci
Annunci