Fiori in mare per ricordare i migranti morti

LA SPEZIA– Prima un presidio silenzioso sotto la Prefettura, poi un corteo fino alla Passeggiata Morin, dove i partecipanti hanno gettato fiori in mare in ricordo dei migranti morti mentre cercavano di raggiungere le coste italiane qualche giorno fa. Nessun discorso “istituzionale“, solo tanto silenzio e la testimonianza di un ragazzo del Senegal che ha lasciato il suo Paese 8 anni fa e che qui ha trovato lavoro. I morti in mare, dice, “non venivano qui a rubare il lavoro“, ma scappavano da Paesi in guerra. In cerca di una vita migliore.

[vsw id=”d8SiVUmuEZY” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

[vsw id=”lZszMHnuEkY” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

Advertisements
Annunci
Annunci