Borsa di studio per una ricerca sul ruolo di figure femminili nella IV zona operativa (con particolare riferimento a donne di montagna e di campagna)

LA SPEZIA – L’Istituto spezzino per la Storia della Resistenza e dell’età contemporanea “Pietro Mario Beghi”, congiuntamente al Comitato Provinciale Unitario della Resistenza, all’ANPI provinciale, all’ANED La Spezia e a CGIL-Spi,  bandisce una borsa di studio per l’ammontare di 1.000 (mille) euro.

La borsa di studio è resa possibile dal contributo dei vari promotori con l’obiettivo di sostenere la ricerca di giovani storici ed ha come fine lo svolgimento di una ricerca sul ruolo di figure femminili nella IV zona operativa, con particolare riferimento a donne di montagna e di campagna.

Possono prendere parte al concorso i cittadini italiani e stranieri, purché in possesso di laurea del vecchio ordinamento, di laurea specialistica del nuovo ordinamento o titolo di studio equipollente riconosciuto e non avere un’età superiore ai 35 anni. I concorrenti dovranno presentare domanda di ammissione all’Istituto spezzino per la storia della Resistenza e dell’Età contemporanea “Pietro Mario Beghi” – Trasv. Via del Popolo 61 – 19126 La Spezia Tel. 0187513295 email:isr@laspeziacultura.it,  entro e non oltre il 15 maggio 2015. Nella domanda, in carta libera, dovranno indicare nome, cognome, data e luogo di nascita, residenza e un recapito telefonico. I concorrenti dovranno allegare alla domanda:

  • un certificato di laurea con la votazione ottenuta;
  • un analitico curriculum vitae, con l’indicazione delle lingue straniere conosciute, eventuali titoli e pubblicazioni attinenti all’argomento della borsa di studio;

Il progetto di ricerca dovrà riguardare i diversi aspetti del ruolo delle donne nell’area geografica interessata e mettere in evidenza la loro “resistenza civile” con aiuti clandestini, con le coperture logistiche nei confronti dei partigiani e con sotterfugi per contrastare l’occupante.
L’Istituto spezzino per la storia della Resistenza e dell’Età contemporanea “P.M.Beghi” nominerà una Commissione formata da tre membri che giudicherà in modo insindacabile l’attribuzione della borsa di studio, entro e non oltre il 30 maggio 2015.  La Commissione potrà richiedere un colloquio con i concorrenti per determinare l’attribuzione della borsa.
Il vincitore dovrà, entro 15 giorni dalla notifica dell’attribuzione della borsa di studio, inviare una dichiarazione nella quale si impegna a svolgere la ricerca entro 4 (quattro) mesi e consegnare un saggio di almeno 30 cartelle da 2.000 battute Il saggio potrà essere pubblicato sul sito dell’Istituto spezzino per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea.
La borsa verrà corrisposta in due parti: la prima, pari ad 1/3, al momento dell’inizio della ricerca e la seconda alla consegna dell’elaborato finale.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.