“Rock, ribelli e avanguardie”: il libro di Diego Sanlazzaro al Festival della Cultura

LA SPEZIA– Venerdì 17 esce il libro di Diego SanlazzaroRock, ribelli e avanguardie – Musiche e culture giovanili alla Spezia (1965-1990)”; venticinque anni di storia della musica spezzina ma anche anni di grande fermento politico e culturale. La presentazione avrà luogo nell’ambito del Festival della cultura indipendente “La cultura in piazza” con la partecipazione, oltre che dell’autore, del critico di “RumoreDiego Ballani, del musicista e tastierista dei Latte e Miele Oliviero Lacagnina, del cantante dei Fall Out Renzo Daveti e del critico musicale Gian Paolo “Giambo” Ragnoli.
L’evento, previsto per le 17,30 nella Piazzetta della Loggia dei Banchi, si terrà in caso di pioggia al Circolo Velico (in Largo Fiorillo, vicino alla Capitaneria di Porto).

Fine anni '60 La Bussola Lacagnina

Sanlazzaro – che vanta una lunga esperienza come musicista in alcune band locali negli anni Settanta, e come conduttore di programmi radiofonici – è autore di una storia finora mai scritta in cui si muovono i gruppi che, in quegli anni, hanno occupato la scena musicale spezzina; in molti nati come complessi improvvisati nei sottoscala o dentro le cantine del vicino, all’occorrenza trasformati «con i poster alle pareti» in rifugi perfetti anche quando si suonava in una «taverna senza pavimento, tra bottiglie di vino e barattoli di conserva…».
Tanti gli episodi raccolti, spesso non privi di autoironia (e di un pizzico di nostalgia): le prove sul fustino del dash, la foto in posa con le chitarre finte, la musica “tirata giù” a orecchio dalla radio.
Storia non soltanto musicale ma anche politica e di costume, che l’autore intreccia sapientemente con flash della vita quotidiana di allora sia locale che nazionale. Storia che s’intreccia con la politica soprattutto negli anni ’70, quando i testi diventano impegnati ed ogni spazio aperto o chiuso diventa teatro per prove e concerti. Attorno alla musica “alternativa” ruotava allora mezza città, tra cui molti nomi che ritroveremo più avanti nel mondo dello spettacolo e che qui hanno mosso i loro primi passi.
Tanti i generi musicali che in questi venticinque anni nascono, muoiono o si trasformano, interpretati da complessi e solisti: dal beat, al pop, dal folk, al rock, ma anche jazz, blues, punk, e così via.
Una ricostruzione storica con una cronologia completa, moltissime interviste ai protagonisti della scena musicale di allora e una rassegna fotografica di straordinaria ricchezza, con oltre 700 immagini impaginate in un formato elegante e in bella veste tipografica pubblicato dalle Edizioni di Irene Giacché.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.