Giulio Guerri interviene sulla strada napoleonica: “Sempre più pericolosa tra Fabiano e Marola”

LA SPEZIA– Il consigliere comunale Giulio Guerri, portavoce della lista civica “Per la Nostra Città”, ha presentato una nuova interrogazione per richiamare il sindaco della Spezia, anche in qualità di presidente della Provincia, all’obbligo di provvedere con urgenza alla messa in sicurezza del tratto di viale Fieschi fra Fabiano e l’Acquasanta. Guerri ricorda di avere già sollevato il problema con interrogazione n.441 del 4/11/2014, nella quale si sottolineava la pericolosità del cantiere posizionato lungo la strada all’altezza della curva detta del “palo Marconi”.

Questo cantiere è una persistente minaccia all’incolumità di chiunque si trovi a passare di qui, sia perché la transenna interrompe il pasaggio pedonale e devia la strada creando un’insidiosissima curva a gomito sia perché la scarpata sovrastante la sede stradale proprio nel punto dove avrebbero dovuto essere svolti lavori di messa in sicurezza configura una minaccia alla pubblica incolumità, stante la presenza di tronchi abbandonati a terra e di grosse rocce parzialmente sospese nel vuoto e a stento trattenute da una rete che ha tutta l’aria di essere un contenitivo provvisorio o comunque incompiuto – rocce che, staccandosi e cadendo a terra, potrebbero facilmente travolgere le stesse transenne ed invadere la corsia stradale”. Guerri sottolinea che dalla precedente istanza di cinque mesi fa “il problema non è stato assolutamente risolto, anzi sembra essersi nel frattempo ulteriormente aggravato”. A questo va aggiunto – continua Guerri il fatto che “risulta difficilmente assimilabile al concetto di percorso pedonale il corridoio di cemento laterale alla strada nei tratti precedente e successivo al cantiere in questione, dato che i blocchi di cemento in vari punti mancano e al loro posto si aprono buche molto profonde e pericolose. Per cui si può dire che il collegamento pedonale, in continuità e sicurezza, dalla città all’Acquasanta non è assolutamente garantito.”

Guerri chiede a Federici per quale motivo una problematica così grave – e più volte segnalata dagli stesi cittadini – non sia ancora stata risolta e cosa intenda fare affinché siffatta situazione cessi al più presto a favore del ripristino di condizioni di normalità e sicurezza per tutti coloro che devono percorrere a piedi o mediante mezzi di locomozione viale Fieschi nel tratto fra il centro cittadino e le frazioni di Acquasanta e Marola.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.