Festival della cultura indipendente: il programma di sabato 11

LA SPEZIA– Sabato 11 la “cultura in piazza” ci propone altri interessanti appuntamenti: alle ore 15,00 l’attesa visita guidata ai giardini storici, con appuntamento al palco della Musica. Per la visita, condotta da Serena Argenti, Diego Savani e Francesca Sinis, le guide turistiche abilitate utilizzeranno dei microfoni per consentire ad un maggior numero di partecipanti di seguire al meglio il percorso.
I nostri giardini offrono mille spunti al visitatore curioso, dai monumenti agli alberi; è un patrimonio che i vecchi spezzini hanno sempre amato, luogo preferito per le passeggiate cittadine e per godersi il fresco e gli alberi assieme alla brezza di mare. Si parte dalla zona più antica, il boschetto, vincolata dalla Soprintendenza…

Alle ore 17,00 al Ristorante Equilibrio di via Napoli 17 si terrà l’incontro sui “Benefici della fitoterapia”. Intervengono Monica Peroni e Enrica Baldazzi, quest’ultima titolare del laboratorio di trasformazione de “Il giardino dei semplici” con sede a La Spezia. Qui, oltre che piante e parti di piante, trasforma propoli, ormai da diversi anni.

Nel pomeriggio ci saranno diversi appuntamenti: alle ore 19,00 in Corso Cavour, all’angolo Piazza Beverini, potremo ascoltare Andrea Imparato al sax e flauto e Lorenzo D’Angelo alla chitarra in “L’avventura dei trovatori nell’età contemporanea” un percorso musicale, narrativo, aneddotico, attorno alla figura del menestrello, del troviere, del cantastorie, rivisitata nelle suggestioni di oggi.(Musiche celtiche, liguri, afroamericane, sudamericane, europee…)

Sempre alle 19 durante il festival sono aperte le seguenti mostre: al Giardino degli Oleandri in Via del Prione 319, apre “Parole in forma”, realizzata in collaborazione con l’associazione Soffoco, mostra di poesia, pittura e scultura contemporanee con opere di Fernando Andolcetti, Luciana Bertaccini, Maria Capellini, Cosimo Cimino, Alice Giorgi (in arte Iblis), Mauro Zo Maraschin, Sandra Rosa. Un gruppo di artisti con stili molto diversi tra loro ha dato forma alla parola di alcuni poeti contemporanei, interpretandola ognuno con la propria personale tecnica ed ispirazione. Una fusione tra le diverse arti in nome di una ricerca della bellezza, l’interpretazione di alcune tra le più belle liriche presentate al Festival Internazionale della Poesia di Genova.

Al Maité Lounge di via Napoli 18, inaugura la mostra il fotografo Roberto Vendasi, con il titolo: Que reste-t-il…., opere sul consumismo dell’industria automobilistica nell’âge d’or dell’economia. Una selezione di fotografie dedicate con affetto a quel che rimane di vecchie autovetture presenti nel nostro territorio, simboli anche estetici di un recente passato, riunite assieme, a testimoniare una storia dell’immaginario personale e collettivo e del territorio della nostra provincia, umano e naturale assieme.

Alla Galleria BAG di via Vanicella 37, sempre nel pomeriggio, apre la mostra “Bellaciaospezia”, Fotografare la bellezza, espongono i fotografi Pietro Benelli, Hans Burger, Nicola Ruggia, Francesco Tassara e Valentina Vella.

Alle ore 20,00 al Ristorante Equilibrio in via Napoli 17,  apericena vegana (a pagamento, prenotazione allo 0187 1826114). A seguire presentazione del libro: “La distruzione della torre Eiffel” del drammaturgo kosovaro Jeton Neziraj (Edizioni Cut-Up) con Fabio Francione, de “Il manifesto” e Anna Maria Monteverdi, curatrice del libro. Un libro sulla paura generalizzata del fanatismo religioso e dei suoi simboli che cresce sempre di più in Europa. Neziraj ne esplora ironicamente le cause e le degenerazioni e smonta i fraintendimenti e i pregiudizi sull’Islam ma anche quelli sulla tollerante Europa.

Il festival della cultura indipendente è organizzato da Edizioni Giacché, Cut Up e Laspeziaoggi, con la collaborazione delle associazioni: Campiglia, B52, Il Prione. L’associazione Guide Turistiche AGTL e GAIA, Associazione Posidonia,  Circolo Velico della Spezia, Soffoco. Le librerie Contrappunto, Liberi Tutti, Ricci e Scolastica. I locali: Distrò Fun House, Galleria Bag – Brandi Art Gallery, Il giardino degli Oleandri, Maitè Lounge, Pub da Alì, Ristorante 590 Food & Wine, Equilibrio, Loggia de’ Banchi, Ristrò, Vicolo Intherno. Gli sponsor: Reportnet, Ampersand, Circolo Fantoni, EWMD e il Parco Nazionale delle Cinque Terre.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.