Festival della cultura indipendente, si parte. Il programma di venerdì 10

LA SPEZIA– Venerdì 10 apre il festival de “La cultura in piazza” il festival della cultura indipendente organizzato da Edizioni Giacché, Cut Up e Laspeziaoggi, con il primo appuntamento alle ore 17,30 nella centralissima piazzetta della Loggia de’ Banchi (per chi viene da  Corso Cavour, si raggiunge svoltando nella strada su cui affacciano le vetrine di Luisa Spagnoli). Le previsioni del tempo sono buone e dunque non ci sarà probabilmente necessità di utilizzare la sala “coperta” del Circolo Velico g.c. prevista per l’emergenza in caso di maltempo.

Il tema del primo incontro, coordinato da Paola Settimini, è: “La cultura della legalità: il caso Liguria” a cui parteciperanno alcuni giornalisti impegnati in prima linea in inchieste “scottanti”, primo fra tutti Christian Abbondanza, della Casa della Legalità di Genova. Christian è stato il vero e proprio motore di alcune inchieste per mafia a Genova e nel Savonese che, anche di recente, hanno portato ad arresti di esponenti della criminalità organizzata, attivi e radicati nella nostra regione. Nel corso della sua attività giornalistica e in qualità di presidente della Casa della Legalità ha più volte portato alla luce apertamente – e senza timore di far nomi e cognomi – i legami tra le mafie e la politica anche nel nostro territorio. Con lui partecipa Antonio Amorosi, giornalista di “Panorama” e di “Libero”, che è stato in passato assessore del Comune di Bologna ed ha denunciato, da politico, diverse irregolarità da lui riscontrate nell’assegnazione delle case popolari comunali.

Ferruccio Sansa de “Il Fatto Quotidiano”, per via di un cambio di programma del suo giornale, dovrebbe arrivare in ritardo. Speriamo che comunque, anche arrivando in ritardo, possa raggiungerci almeno per il dibattito.

(Non saranno purtroppo presenti gli altri due giornalisti invitati Alessia Candito del “Il Corriere della Calabria” e Marco Grasso, del “Il Secolo XIX”, per impegni di lavoro sopraggiunti nel frattempo).

Al dibattito dovrebbero “assistere” alcune note personalità, interessate all’argomento e al clima della manifestazione… Non sveliamo di più ma sarà emozionante incrociarli!

Il programma di venerdì 10 prevede anche, alle ore 16:00 Libreria Liberi tutti di via Tommaseo 49, l’incontro con Stefania Martinico e Alessandra Cerretti, con lettura di fiabe e laboratorio di pittura per bambini.

Alle ore 19,00 in via del Prione, davanti a Biso, performance poetica della poetessa romana Silvia Paternostro, vincitrice del Premio d’Autore 2015 – Poesia e Algoritmi Matematici, della Columbia University. L’incontro è realizzato in collaborazione con l’associazione Soffoco.

Sempre alle 19 inaugura la mostra della scuola di disegno e pittura di Gloria Giuliano.

Al Giardino degli Oleandri, in Via del Prione 319, con presentazione dei lavori degli allievi della scuola: Sonia Bartali, Alessio Battistini, Stefano Bernabovi, Gabriella Calcei, Christian Chiappini, Claudia Colella,  Gino De Luca, Cristina Ferrarini, Laura Garbini, Marco Gargano, Gemma Grassi, Claudio Liguori, Lorenza Maestrelli, Bianca Parodi, Francesca Patanè, Anna Pia Rarità, Tiziana Sanguinetti, Nadia Sergi,  Sara Torti.

In mostra anche il dipinto di Gloria Giuliano “La chiusura della scuola filosofica di Atene” .

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.