Canoa: Maristaeli Luni vince Coppa Italia Primavera e Trofeo Maurizio Bianconi

CITTA’ DI CASTELLO–  Grande successo della squadra diretta dal 1° Maresciallo Luogotenente Aniello Ricciardi e dagli allenatori, i Sottocapi Marco Salogni e Mariano Bifano, che si è aggiudicata per la decima volta la “Coppa Italia Primavera” e il 22° Trofeo Maurizio Bianconi (per l’ottava volta) nelle gare di discesa sprint e in linea, disputate lungo le rive del fiume Tevere, a Città di Castello.

Lo squadrone sarzanese del Centro Sportivo Agonistico di Canoa Fluviale della Marina Militare di Luni – Sarzana mette decisamente la firma sulla competizione, conquistando, per la decima volta su quattordici edizioni, la “Coppa Italia Primavera”, riservata alle categorie più giovani, allievi, cadetti e ragazzi, e assegnata alla Società che riesce ad ottenere più punti, in base ai piazzamenti nelle due giornate di gare. Competizione valida anche per il Grand Prix.
Nei due giorni di gare a Città di Castello le condizioni climatiche in riva al Tevere sono state più che buone, permettendo ai molti canoisti e sostenitori presenti di godere appieno della giornata e dell’ospitalità messa in mostra dal Canoa Club Città di Castello (C.C.C.C.); da segnalare, inoltre, la grande organizzazione dei padroni di casa che sono riusciti a portare a termine un evento di grande spessore, con 22 Società iscritte e oltre 280 partecipanti per giornata, di cui oltre 180 solo nel settore giovanile. Ne è conseguito un grande spettacolo nella premiazione della domenica in Sala Consiliare, alla presenza delle numerose autorità intervenute, con coppe per tutti i vincitori e la grande festa della squadra della Stazione Elicotteri della Marina Militare di Luni – Sarzana.
La squadra sarzanese si è presentata al via con 25 atleti iscritti nelle varie specialità. Il team “Blu Navy” è riuscito sbaragliare l’agguerrita concorrenza facendo incetta di punti nelle varie categorie al secondo posto classifica, la Canottieri Comunali Firenze ed al terzo posto il Canoa Club Pescantina a seguire le altre. Una classifica che non permette dubbi sull’effettiva supremazia della squadra di Maristaeli Luni, preparata in maniera eccelsa dagli allenatori Marco SALOGNI e Mariano BIFANO e da tutto l’entourage che ruota attorno al team. Se si pensa poi che la Coppa Italia è giunta quest’anno alla quattordicesima edizione e per dieci volte è stata conquistata dalla compagine della Marina Militare, il predominio dei canoisti locali è completo. Il prestigioso riconoscimento potrà quindi far bella mostra nella nutrita bacheca dei trofei della Stazione Elicotteri di Luni.
A margine delle gare, il Direttore Sportivo del C.S.A. di canoa, RICCIARDI, intervistato, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “La Marina Militare ha, da sempre, puntato sull’attività sportiva praticata nell’habitat naturale della Forza Armata: l’acqua. Il gruppo canoa ha solo spostato l’attività sull’acqua dolce, seppur mossa e viva. Siamo grati a quanti hanno creduto in questa attività e ci hanno permesso, fino ad oggi, di praticarla al meglio. I nostri atleti, ben consapevoli dell’opportunità offerta dalla Forza Armata, hanno sempre dimostrato attaccamento ai colori Blu Navy, o meglio, blu mare, dimostrando, con sacrificio ed abnegazione, tutto il riconoscimento dovuto, basato sulla passione e supportato dai susseguenti risultati. Gli stessi atleti militari si prodigano per trasmettere la loro esperienza internazionale ai ragazzi della locale sezione giovanile, fucina di giovani talentuosi canoisti, guidandoli ed accompagnandoli, loro stessi, lungo i percorsi di allenamento. Sento il dovere di un ringraziamento particolare a tutti i Comandanti di Maristaeli Luni che, avvicendandosi negli anni, ci hanno sempre supportato in tutto. Tutti i ragazzi si sentono quasi coccolati dal personale della Base di Maristaeli Luni, si sentono parte integrante di Essa. Tutti i club italiani ed internazionali, ormai, conoscono la qualità della nostra attività e, con essa, il nome della Marina Militare”.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.