Spezia, le palle…girano! (Belìn che Spesa)

Lo Spezia cala un tris: tre piatti mal digeriti dal Livorno, tutti nella ripresa. Una serata da non dimenticare, sia dalla tifoseria aquilotta che da quella labronica. Primo piatto servito dallo “chef” Giannetti, dopo rasoiata di Situm autentico “master chef” di serata: un goal “mesciua” sotto porta. Non passano neppure tre minuti che ancora “master chef” Situm sulla sinistra serve sul piatto, complice anche la difesa toscana, per il secondo “farinata” grazie al contributo dello “chef “Catellani, reggiano doc che ormai conosce molto bene la tradizione spezzina. Dulcis in fundo ecco auto premiarsi lo chef davvero insuperabile Situm per il terzo piatto a base di “sgabei”. Tutta la serata si riassume qui con i livornesi storditi e delusi dalle mancate pietanze della tradizione toscana, compreso quel presidente Spinelli che in tribuna, ancora una volta deve inchinarsi al nostro presidentissimo Gabriele Volpi, in perfetto abbigliamento “amaranto” quasi a voler esorcizzare il nemico calcistico. Super regìa croata del condottiero Bjelica per non dimenticare la coreografia della tifoseria aquilotta ancora una volta all’altezza della serata e pazienza per quelli che non sono ancora convinti che “si vince con poco, si perde con poco” visto il tanto equilibrio di questo campionato di serie B e soprattutto di questo calcio moderno. Avanti così aquile!

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.