Giulio Guerri: “Più sicurezza presso gli Uffici Postali”

LA SPEZIA-La rapina avvenuta sabato scorso all’ufficio postale di Fabiano è l’ennesimo fatto di criminalità che colpisce le sedi periferiche di Poste Italiane della nostra città. Non è è la prima volta che questo ufficio viene preso di mira dai rapinatori. E non è il solo. Visto che analoga sorte è toccata alcune settimane fa all’ufficio postale di Fossitermi“. Così il consigliere comunale Giulio Guerri, portavoce della lista civica “Per la Nostra Città“, nella premessa della sua nuova interrogazione relativa allo stato di sicurezza degli uffici postali di quartiere. “Purtroppo ci si ricorda dell’esistenza di questi luoghi prevalentemente quando si decide di sopprimerli. Assai meno quando si tratta di garantire condizioni di sicurezza ai loro lavoratori e ai loro clienti. La sede di Fabiano, peraltro, risulta particolarmente vulnerabile in quanto sprovvista di videosorveglianza. Una lacuna da sanare al più presto.” Guerri chiama in causa il Sindaco affinché si faccia carico della problematica sia verso la direzione di Poste Italiane sia presso il Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza di cui è membro. “E’ un problema che deve essere al centro dell’attenzione delle autorità, considerato che gli uffici postali, per le loro funzioni bancarie, la presenza di molte persone anziane fra gli abituali utenti e in presenza di fenomeni delinquenziali sempre più dilaganti nella società italiana, sono obiettivi particolarmente esposti. E non è certo ammissibile che si dica che non ci sono abbastanza risorse per metterli in sicurezza, visto che gli uffici postali sono la principale fonte di finanziamento della Cassa Depositi e Prestiti, la più grande banca utilizzata nel nostro Paese per finanziare le opere e le attività pubbliche“.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.