Roberto Martini, Confcommercio: “La Fiera torna alla città. Però che confusione organizzativa!”

LA SPEZIA– Pochi argomenti appassionano gli spezzini come la Fiera di San Giuseppe, uno degli appuntamenti più attesi dell’anno. Qualche settimana fa l’Amministrazione aveva annunciato che per il 2015 la fiera si sarebbe svolta nei giorni 17-18 e 19 marzo, tagliando fuori il fine settimana, perché per il 22 erano previste le elezioni Regionali. Poi le elezioni sono state spostate e due giorni fa (il 23 febbraio, a meno di un mese da San Giuseppe) l’assessore Corrado Mori ha dichiarato che la fiera è slittata: si svolgerà dal 19 al 22 marzo, rispettando la tradizione che la vuole nel giorno di San Giuseppe e durante il fine settimana. Roberto Martini, direttore Provinciale di Confcommercio, si dice soddisfatto per questa decisione, che permette agli abitanti del Comune capoluogo, e  non solo, “di avere la festa per sé, e di goderne con più calma e sapore“; “una buona notizia” perché in questo modo la fiera sarà legata alla Notte Bianca, prevista per sabato 21 marzo.

Una buona notizia per la città, sì, ma per gli ambulanti che a pochissime settimane dall’evento devono stravolgere i loro programmi? si chiede Martini, che conclude “Sfidiamo a trovare uno spezzino che non sia felice che la Fiera sia nel giorno del Santo Patrono e nel weekend, ma sfidiamo anche a trovare qualcuno che non sia stanco di una città e di una parte di giunta scarsa nella programmazione ed organizzazione. Sentiamo spesso parlare di città turistica, di accoglienza, di organizzazione, ma poi i fatti smascherano le parole. Speriamo che i brigidini e gli addormentasuocere addolciscano i nostri tormenti, perché ormai solo su questo alla piccola e media impresa è rimasto da sperare.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.