Genova: presidio di protesta il 3 marzo contro la legge regionale che liberalizza la professione dei Primari ospedalieri a danno della Sanità pubblica.

Presidio martedì 3 marzo dalle ore 12 alle ore 14 in occasione del Consiglio Regionale. L’appuntamento è a Genova c/o sede Regione Liguria (Via G. D’Annunzio, accanto ingresso sede Equitalia).

Il presidio di protesta, organizzato da USB Sanità Liguria, Cittadinanzattiva Onlus, Tribunale del Malato (Genova), Medicina Democratica Liguria, ISDE – Associazione Medici per l’Ambiente, Attac (Genova), contro l’ultima vergognosa legge che liberalizza la professione dei Primari ospedalieri a svantaggio della Sanità pubblica (L’ultimo danno alla Sanità di Burlando & Paita).

Una legge approvata da un consiglio regionale in scadenza (composto da numerosi indagati per le spese pazze e alcuni consiglieri coinvolti nelle inchieste sulla ‘ndrangheta), capitanato dall’imbarazzante Claudio Burlando il cui nome finisce regolarmente in molteplici inchieste, l’ultima in ordine cronologico con accuse pesantissime relative al disastro ambientale e sanitario di Tirreno Power. 

Questa legge è stato il primo di una lunga serie di favori che Raffaella Paita ha iniziato ad elargire Cicero pro domo sua, a danno dei liguri e delle già esangui casse pubbliche. Ricordiamo che un nutrito gruppo di operatori ospedalieri la sostiene, compresi primari, aspiranti tali, aspiranti direttori generali, sanitari, amministrativi.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.