Franco Arbasetti: Rixi (Lega Nord) venga in città per conoscere la Portualità spezzina

LA SPEZIA– Ho letto sulla stampa cittadina le dichiarazioni del Candidato Rixi della Lega Nord alle prossime elezioni regionali e ciò che mi ha più incuriosito è stato il sui pensiero per quanto riguarda la Portualità ligure. Siccome immagino che il Candidato non conosca per filo e per segno la situazione della Portualità spezzina vorrei spiegargli come stanno le cose. Il Piano Regolatore Portuale è in vigore a La Spezia dal dicembre del 2006, approvato a maggioranza dal Consiglio Regionale Ligure, ma da allora poco si è fatto per realizzarlo e le responsabilità sono da imputare alla Regione ed al Comune, che dovevano garantire il rispetto delle prescrizioni e che fosse cercata la partecipazione, sia sul territorio, sia quella del Tavolo Permanente Pubblico votato dal Consiglio Regionale al fine di essere consultato per le fasi attuative ed esecutive del  P.R.P.
In una città come La Spezia, in cui il porto si è sviluppato nelle adiacenze dei quartieri del Levante (oltre 10.000 residenti), era indispensabile che vi fosse il massimo controllo per le gravi ricadute dell’inquinamento acustico ed atmosferico la cui concausa principale, come riconosciuto dalle istituzioni di controllo, è l’attività portuale.

Questa è una delle ragioni per cui è necessario che il candidato Rixi si informi di quanto sta accadendo e capisca che i cittadini dei quartieri del Levante, ma anche il resto della città, si sentono presi in giro dalle Istituzioni tutte (Autorità Portuale e Comune) che non hanno mai cercato di fare interventi di mitigazione dell’inquinamento (anche con la famigerata fascia di rispetto sempre promessa e mai realizzata), ma parlano di costruzione di nuove banchine che metteranno ancora più in crisi la città.

Neanche l’elettrificazione delle banchine è stata fatta, per cui le navi tengono i motori accesi giorno e notte contribuendo non poco ad inquinare chi vive nelle case che distano dal porto al massimo 12 metri. Forse il sistema migliore è prendere visione di quanto detto per cui una visita in città sarebbe utile e gradita.

(Franco Arbasetti, Circolo SEL La Spezia)

 

Advertisements
Advertisements
Advertisements

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.