Santo Stefano Magra: super sconto per la messa in “sicurezza” antisismica della scuola elementare

SANTO STEFANO MAGRA – A Santo Stefano di Magra per effettuare un “consolidamento statico e miglioramento sismico della scuola elementare E.Fermi” si spende praticamente meno che per asfaltare un piazzale dell’Ospedale Gaslini di Genova.

E’ quanto emerge guardando all’assegnazione effettuata dal Comune di Santo Stefano di Magra (indicato come “capoluogo”) del 12 dicembre 2014 [vedi qui la scheda della gara]. Il Comune spezzino, con il Procedimento seguito dall’Arch. Federico Ricco, ha infatto assegnato la gara per garantire la sicurezza della scuola elementare attraverso la classica gara al massimo ribasso (quando invece poteva utilizzare citeri diversi). In altre parole chi offre il ribasso più alto vince. I ribassi che apparirebbero quindi “anomali”, in una gara così sono invece validi, anzi validissimi e premiati!

Tra le cinque imprese partecipanti  ha conquistato l’aggiudicazione con un ribasso del 72,527% la TECNOEDILE SRL di Genova.

I numeri della gara: costo dell’intervento a base di gara 206.879,00 euro, importo di aggiudicazione di 110.690,91 euro, e costo complessivo di contratto di 145.700,00 euro. Ovviamente con una somma disponibile (in caso, ad esempio, di varianti in corso d’opera) di ulteriori 61.179,00 euro (che nel caso fossero attribuite alla vincitrice per l’esecuzione di qualche variante farebbero ridurre quel margine del 14.717 % che ha permesso alla TECNOEDILE di prevalere sulla seconda offerta).

Tutto regolare, per carità. Ma può essere condivisibile la scelta di assegnare una gara per la realizzazione di un intervento importante come il “consolidamento statico e miglioramento sismico” di una scuola elementare con il massimo ribasso?

Per rendere l’idea: i lavori di asfaltature di un piazzale dell’Istituto Gaslini il costo a base di gara è stato di 101.503,62 euro (assegnato con ribasso ad 83.221.82 euro). Ma questa è un asfaltatura di un piazzale e non la messa in sicurezza antisismica di una scuola!

Comunque sia la TECNOEDILE SRL è l’impresa che ha vinto. Ed allora vediamo chi sono.

Appare essere, senza dubbio, un impresa molto ben inserita negli appalti pubblici in Liguria ed anche in stretto rapporto con le grandi cooperative “rosse”, come la UNIECO.

Guardando al solo 2014 la TECNOEDILE SRL ha conquistato – per citarne solo due – un appalto di ARTE – Spezia da oltre 700 mila euro (demolizione fabbricato ERP e relizzazione fabbricato e opere di urbanizzazione in Loc. Montaretto a Bonassola) ed un appalto, sempre dal Comune di Santo Stefamo di Magra da 459.717,66 euro (risanamento conservativo di Opificio calibratura interno stabilimento Vaccari per realizzazione archivio Ceramica Vaccari). Senza guardare ai lavori assegnatigli da INPS ed altre strutture pubbliche, non si può non citare l’appalto del 2009 assegnato loro dall’Ufficio del Commissario Delegato per i Bacini Idrografici Fereggiano e Sturla, ovvero Burlando Claudio, per “Progettazione e esecutivo ed esecuzione dei lavori di allargamento di Via Daneo – Realizzazione di posteggi a raso” (che non capiamo bene cosa c’entri con la messa in sicurezza idraulica dei torrenti, ma è certamente una nostra carenza interpretativa) per un “importo finale complessivo contratto” di 1 milione e 9 mila 280 euro.

Per completare il ritratto dell’impresa, si può segnalare che la TECNOEDILE SRL ha avuto ed ha partecipazioni societarie importanti. Tra quelle ancora in corso vi sono quelle con la UNIECO (la grande cooperativa emiliana che ha fatto fare grandi affari ai FOTIA di Savona, come anche ai MAMONE di Genova): nella “STADIO DI ALBARO SPA” (con il 28% delle quote – nella stessa impresa vi era, oltre ad UNIECO, la partecipazione della ABITCOOP LIGURIA, colosso della Lega delle Cooperative ligure, che contava nel Consiglio di Amministrazione Fortunato Raffa, cugino dei FOTIA e dirigente del PD savonese) e la “PISCINE GENOVA SCPA” (con il 34% delle quote), quest’ultima con sede a Reggio Emilia, così è più comodo. Poi, sempre dalla Visura Camerale e dal Bilancio della TECNOEDILE SRL si apprende che la stessa impresa era anche socia di due delle imprese che hanno avuto ruolo importante nella nuova Darsena del Porto di Genova, e precisamente nella “VECCHIA DARSENA SRL” (dove possiede il 16%) e nella “QUARTIERI DARSENA SCRL” (società ora sciolta).

partecipazioni1

Soci ed amministratori sono:

partecipazioni

 

soci

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.