Incontro con Paolo Becchi alla libreria Contrappunto venerdì 20

LA SPEZIA– Si svolgerà domani, venerdì 20 febbraio, alle ore 21,15 l’incontro con Paolo Becchi, Ordinario di Filosofia del Diritto – Università di Genova. Docente di Filosofia Pratica e di Bioetica parlerà del suo recente libro “Colpo di Stato Permanente”, Marsilio Editori. L’incontro con l’autore organizzato dalla libreria Contrappunto in Via G. Galilei, 17 – La Spezia verrà introdotto dal professor Giorgio Di Sacco Rolla, docente di filosofia al liceo classico Lorenzo Costa.
“Il potere sotto cui viviamo oggi ha colpito a morte la nostra Costituzione democratica, rispettandone le regole“. Cosi Paolo Becchi, intellettuale che simpatizza per il MoVimento 5 Stelle, denuncia l’attuale condizione dell’Italia. In questo libro l’autore descrive le tappe di quel processo che negli ultimi anni ha visto la trasformazione delle istituzioni repubblicane, inaugurata da Monti e proseguita con Letta e infine Renzi. È nata così, dopo la crisi berlusconiana, la Terza Repubblica, voluta dalla Troika. “La Ragion di Stato – sostiene Becchi – ha rovesciato ogni principio democratico: la legalità è diventata un mezzo tattico per mantenersi al potere anche contro la volontà dei cittadini. E il Parlamento è complice di tutto questo. La forma e le regole sono rispettate, ma la macelleria sociale imposta per salvare l’Euro sta distruggendo il Paese. Un percorso segnato che culminerà forse con le prossime riforme del governo Renzi, volte a coronare quel colpo di stato permanente con il quale di fatto è già avvenuto il superamento del governo parlamentare”.

paolo_becchi_normal

L’autore
Nato a Genova 16 giugno 1955, è professore ordinario di Filosofia del Diritto presso la facoltà di Giurisprudenza all’Università di Genova. Sposato con Anna, ha tre figli. Si è laureato in Filosofia a pieni voti con lode e dignità di stampa della tesi, ed è salito inizialmente agli onori della cronaca dopo l’uscita di un volume, “Morte cerebrale e trapianto di organi. Una questione di etica giuridica “ che poneva più di un punto di domanda sulla dichiarazione di Harvard che ancora oggi sancisce la pratica dei trapianti. Ha nel suo curriculum più di 200 pubblicazioni su temi di filosofia del diritto, storia della cultura giuridica e bioetica, collaborazioni giornalistiche, ma la sua notorietà decolla dopo le sue esternazioni pro Grillo e il MoVimento 5 Stelle con la partecipazione ai dibattiti e talk show televisivi, dove appare come uno dei teorici del grillismo, anche se lo stesso Beppe Grillo e il M5S ne hanno più volte preso le distanze in seguito ad alcune sue dichiarazioni, affermando che il professore non rappresenta in alcun modo il movimento e i suoi interventi sono a puro titolo personale. Lo stesso Becchi ha dovuto precisare: “Stavo scherzando, non sono ideologo di un movimento che per sua natura è anti-ideologico. Ho sempre parlato a titolo personale. Non sono nemmeno attivista del movimento, l’ho votato ma mai ho avuto la volontà di parlare per il MoVimento 5 Stelle o come se ne fossi rappresentante, non lo sono mai stato”.
Euroscettico, si sente l’erede di Pasolini tanto da aver dato alle stampe Nuovi scritti corsari (Edizioni Adagio), raccolta di saggi sull’attualità politica e le irrimediabilmente fosche prospettive future.

Al termine dell’incontro sarà possibile rivolgere domande all’autore. Tutti sono invitati.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.