CPS Follo: “Il decesso di un nostro concittadino dovuto ai ritardi dei soccorsi?

FOLLO– Il decesso di un nostro concittadino residente nella frazione di Tivegna, durante il ricovero in ospedale alla Spezia, desta sgomento per la dinamica in cui sarebbe avvenuto. Secondo testimonianze dirette, la richiesta di soccorso è stata effettuata mercoledì 18 febbraio, attorno alle 16; con la chiamata alla centrale del 118 che avrebbe attivato la Pubblica Assistenza di Ceparana. I volontari, quando sono stati informati dell’indirizzo, avrebbero immediatamente dichiarato che l’ambulanza non poteva raggiungere l’abitazione poiché sul percorso stradale, precisamente in località Piè di Foce di Tivegna, il suolo pubblico è occupato da ponteggi per il rifacimento di una facciata, tali da impedire il transito delle ambulanze.
I volontari della pubblica assistenza avrebbero dichiarato di averlo fatto presente per ben due volte alla polizia municipale del comune di Follo, quando quest’ ultima ha chiesto informazioni sulle dimensioni delle loro ambulanze.

La centrale del 118, nel vano tentativo di trovare un’ambulanza “più piccola”, ha nuovamente chiamato la pubblica assistenza di Ceparana autorizzando comunque la partenza del primo mezzo disponibile; l’ambulanza, raggiunta Tivegna, non ha potuto proseguire per gli ostacoli costituiti dai ponteggi, ed i volontari, con le bombole e il materiale sanitario, sono giunti all’abitazione del nostro concittadino in attesa di soccorso grazie ad un fortuito passaggio di un’automobilista; successivamente è giunta l’automedica ed infine una piccola ambulanza proveniente da Arcola. Tempo dei soccorsi all’incirca 45 preziosissimi minuti, se consideriamo che il nostro concittadino aveva un sospetto aneurisma all’aorta.
Siamo profondamente vicini al dolore dei familiari del nostro concittadino, un dolore che per le modalità scuote profondamente un’intera comunità, a partire dagli abitanti del piccolo borgo di Tivegna. Tuttavia tali dinamiche ci inducono ad esprimere un profondo sdegno per quanto è accaduto, pertanto depositeremo immediatamente un’interrogazione all’amministrazione comunale, al fine di capire come tutto ciò sia potuto accadere, se vi siano e quali siano i responsabili, oltre a far si che vengano da subito rimossi gli ostacoli ad un pronto intervento per la salvagurdia dei nostri concittadini.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.