Messina (IDV) chiede l’istituzione di “sentinelle della legalità”

LA SPEZIA– Proprio nei giorni scorsi questa proposta è stata oggetto di un dibattito a La Spezia, proposto dai dirigenti dell’IDV. “L’obiettivo – dichiara Messina, segretario nazionale dell’IDV- è mettere insieme strumenti, progetti ed idee per rivalutare e tutelare i bisogni principali dei cittadini. Essere sentinelle di legalità, per IDV, vuol dire poter rispondere alle esigenze dei cittadini che vogliono sentirsi al sicuro e protetti. L’obiettivo di un piano integrato di sicurezza, che è ciò che sosteniamo, può ottenere dei risultati solo con l’interazione di diversi settori che vivono la realtà di La Spezia: le istituzioni devono lavorare insieme in un vero e proprio “comitato di interforze”, con a capo la Prefettura ma anche con la collaborazione dei cittadini, delle associazioni e ovviamente delle forze dell’ordine. Il lavoro che da svolgere, è quello che mira ad un’azione di prevenzione attraverso presidi territoriali, nuovi sistemi di sorveglianza, controllo e monitoraggio si può aumentare la vivibilità. Sostenendo il lavoro delle forze dell’ordine, attraverso coraggio e ritrovati spirito e sensibilità comuni, ci si rende conto di quanto il contributo di tutti possa davvero fare la differenza ed insegnare ad avere cura delle nostre strade, dei servizi, dei diritti ma anche dei doveri. Un ruolo fondamentale – conclude Messinaè quello dei Sindaci che per primi si confrontano ogni giorno con persone che chiedono soluzione e per sostenerli, si potrebbe ragionare di un ampliamento dei loro poteri di intervento, prevenzione e contrasto, un ruolo da protagonisti per garantire la sicurezza sul territorio, per creare una sinergia sul territorio tra strutture di polizia, prefetti e sindaci, una sorta di “patto locale di sicurezza urbana“.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.