Ospedale Sant'Andrea: Pronto Soccorso e Medicina d'Urgenza verranno "smembrati"?

LA SPEZIA – Il 5 gennaio il dottor Carlo Del Prato, primario del Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza, è andato in pensione e il dottor Gianfranco Mazzotta, primario della Cardiologia, già dal 27 novembre scorso era stato nominato direttore del Dipartimento di Emergenza ed Accettazione, sostituto quindi anche del dottor Del Prato in attesa della nomina del nuovo primario (leggi articolo).

Venerdì scorso l’assessore alla Sanità ligure Claudio Montaldo, nonostante si sapesse ormai da mesi che avremmo necessitato di un nuovo primario in sostituzione del dottor Del Prato, si è finalmente deciso a firmare la deroga per bandire il concorso.

Voci di corridoio parlano, però, di un possibile smembramento del reparto per farne due indipendenti. Giudichiamo un’ipotesi di questo genere disastrosa perchè la Medicina d’Urgenza lavora a strettissimo contatto con il Pronto Soccorso e chi dirige la struttura non può essere che la stessa persona. Attualmente il reparto può considerarsi una struttura di qualità.

Ulteriori voci di corridoio fanno il nome del dottor Francesco Orlandini, pare ci tenga tanto al primariato della Medicina d’Urgenza ma non a quella del Pronto Soccorso. Orlandini, che vanta anche una parentela con Luigi Morgillo, è attualmente primario della Medicina Generale, che purtroppo reparto di eccellenza non è. Il curriculum  di Orlandini parla chiaro, è specializzato in Medicina Interna e non, per esempio, in Medicina e Chirurgia d’Urgenza e Pronto Soccorso, come sarebbe fortemente opportuno per chi decidesse di partecipare a quel concorso.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.